Aubameyang rifiuta il rinnovo contrattuale: ecco perchè il Milan ci crede ancora

Aubameyang dice ancora no a Zorc e adesso il rapporto con il Borussia Dortmund rischia di deteriorarsi sempre di più.

La pista che potrebbe portare Pierre Aubameyang al Milan rimane davvero calda soprattutto alla luce dei dissidi tra l’attaccante e il Borussia Dortmund, la sua attuale squadra. Quello con l’attaccante gabonese è un flirt che ormai dura da tempo con la società rossonera. Prova ne è il fatto che Aubameyang, ancora una volta, ha deciso di dire di no al rinnovo contrattuale con la propria attuale squadra.

Resta ancora lui il candidato numero uno per il ruolo di punta centrale del Milan. Sarebbe davvero la ciliegina sulla torta di un calciomercato condotto da Fassone e Mirabelli in modo assolutamente impeccabile. Il bomber gabonese, che la scorsa stagione ha siglato la bellezza di 40 reti, ha reagito malamente alla decisione del ds del club giallonero di toglierlo dal mercato.

In realtà, il Borussia Dortmund non ha alcuna necessità di privarsi di uno dei suoi pezzi da novanta. A dimostrazione di ciò anche il rifiuto degli 80 milioni offerti dal Tjanjin di Cannavaro. Ma se l’attaccante non rinnovasse il contratto che scade nel 2020, il club tedesco rischia di vedersi calare progressivamente il valore del giocatore. Ecco perchè il Milan ci crede ancora.

Be the first to comment on "Aubameyang rifiuta il rinnovo contrattuale: ecco perchè il Milan ci crede ancora"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*