Barrientos al Chievo Verona, ma solo se parte Mpoku

barrientos

La chiave per arrivare a Pablo Barrientos è la cessione di Mpoku. Il Chievo Verona da dicembre ha messo gli occhi sul talento argentino che a Catania formò insieme al Papu Gomez una coppia di esterni offensivi particolarmente incisiva sotto rete.

Barrientos a Verona ritroverebbe il tecnico che lo allenò a Catania, adattandolo al ruolo di esterno destro offensivo nel 4-3-3: Rolando Maran. Nelle file del Catania l’argentino ha realizzato 14 reti dal 2011 al 2014. In realtà Barrientos era stato acquistato dalla società etnea per 4 milioni di euro, acquisto record per i siciliani, nel 2009. Un grave infortunio al legamento crociato l’aveva però tenuto fermo per mesi costringendolo di fatto a saltare l’intera stagione, al termine della quale era stato rispedito temporaneamente al San Lorenzo.

Pablo Barrientos oltre a Maran, nel Chievo Verona ritroverebbe altri suoi connazionali ed ex compagni di club ai tempi del Catania: Isco, Bizzarri, Biraghi e Castro.

L’arrivo del talentuoso esterno offensivo sudamericano è però strettamente legato al fronte cessioni. Nella rosa dei canarini di Maran allo stato attuale delle cose fatica a trovare una sua collocazione tattica Mpoku, acquistato questa estate dal Cagliari e non ancora inseritosi in questa nuova realtà. Se partisse Mpoku vi sarebbe pertanto un nuovo slot disponibile, che verrebbe occupato da Barrientos.

Sempre sul mercato in uscita, si parla di un interessamento per Paloschi da parte dello Swansea, in questo momento in difficoltà in Premier League e del Sassuolo. Il Chievo Verona sostituirebbe Paloschi con un talento che ha già in casa: Roberto Inglese.

Be the first to comment on "Barrientos al Chievo Verona, ma solo se parte Mpoku"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*