Barzagli, De Rossi e gli altri: è l’anno degli addii

Italia Barzagli

Il campionato di Serie A è oramai prossimo alla sua conclusione, con ancora solamente una partita da disputare prima di avere i verdetti definitivi. Sia come sia, in una situazione che sta appassionando molti tifosi con i discorsi circa la volata Champions ancora apertissima, questa stagione passerà alla storia anche per i tanti addii che si stanno consumando in questi giorni. Quello dei due ultimi campioni del mondo, innanzitutto: Andrea Barzagli e Daniele De Rossi, infatti, due fra le ultime grandi bandiere del nostro calcio, sono al passo di addio con la Juventus e con la Roma. Il difensore bianconero appenderà gli scarpini al chiodo, il capitano giallorosso invece continuerà all’estero. E così, per la prima volta, la Serie A rimarrà orfana dei campioni del mondo del 2006.

Italia BarzagliMa non solo Barzagli e De Rossi: anche Massimiliano Allegri, dopo uno straordinario ciclo vincente di cinque anni, lascia la panchina della Juventus. Ancora ignota la sua destinazione. Lacrime anche per il Chievo Verona: i clivensi, già retrocessi, hanno pianto anche per l’iconico Sergio Pellissier. L’attaccante, a quarant’anni suonati, lascia il calcio giocato. Con il Chievo, nell’arco di diciassette stagioni, ha messo insieme 516 presenze e 139 reti.

Anche San Siro si è commosso per Zapata e soprattutto per Ignazio Abate: i due difensori lasciano il Milan dopo tante stagioni (ben 11, per il terzino italiano).

Leave a comment

Your email address will not be published.


*