Bernardeschi, battuta d’arresto nella trattativa fra Juve e Fiorentina: c’è distanza tra domanda e offerta

E’ ancora notevole la distanza tra le pretese del club viola e l’offerta della Juventus per il cartellino intero di Federico Bernardeschi.

La trattativa per la cessione di Federico Bernardeschi alla Juventus ha subito una battuta d’arresto. L’incontro fissato per oggi non avverrà per due ordini di motivi. Marotta volerà oggi in Germania per chiudere l’operazione legata all’esterno brasiliano Douglas Costa e la distanza tra Fiorentina e Juventus è ancora tale da non lasciar presagire una rapida chiusura.

Ballano ancora ben 10 milioni di differenza tra le pretese del club viola che vorrebbe incassare 50 milioni totali (40 più bonus) e l’offerta della Vecchia Signora non disposta a pagare più di 30 milioni più 5 di bonus. Possibile, già nelle prossime ore, un vertice tra l’agente del calciatore Beppe Bozzo e Pantaleo Corvino, per cercare di ammorbidire la posizione della Fiorentina. La Juventus vuole far leva sulla volontà del calciatore di sposare la causa bianconera, forte anche del rifiuto al rinnovi  del contratto con la sua attuale squadra.

Marotta ha già raggiunto l’accordo con il numero 10 viola per un quinquennale da 4 milioni di euro a stagione. Non è escluso che, dopo aver risolto la pratica Douglas Costa, non possa esserci un nuovo contatto tra le due società nel fine settimana. L’interesse di Marotta è quello di ‘arruolare’ già Bernardeschi per la prima tournèe americana della Vecchia Signora, rendendolo già disponibile per Allegri. Corvino, intanto, continua a lavorare sottotraccia per Matteo Napolitano e Jesè Rodriguez, i due candidati più autorevoli alla successione di Berna.

Be the first to comment on "Bernardeschi, battuta d’arresto nella trattativa fra Juve e Fiorentina: c’è distanza tra domanda e offerta"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*