Il calcio internazionale si ribella alle spese folli di City e Psg, Tebas: ‘Ricevono aiuti di Stato’

Dopo essere finiti nel mirino del Fair Play Finanziario, Psg e City sono stati attaccati anche dal presidente della Liga Spagnola.

Le cifre astronomiche spese da PSG e Manchester City per rafforzarsi sul mercato, non sono finiti solo nella lente di ingrandimento della Uefa in merito al rispetto dei paletti del Fair Play Finanziario, ma hanno fatto indispettire anche il presidente della Liga Spagnola, Javier Tebas, che non ha avuto mezze misure per attaccare i due club.

‘I finanziamenti che ricevono PSG e Man City sotto forma di aiuti di Stato – ha attaccato Tebas – stravolgono le competizioni europee e creano una spirale inflazionistica che irreparabilmente danneggia l’industria del calcio. Il PSG da anni viola il regolamento del FPF, è importante che l’UEFA non guardi solo agli ultimi trasferimenti ma alla sua storia di non conformità alle regole. I trasferimenti sono il mero risultato di anni di doping finanziario da parte del PSG. I finanziamenti di PSG e Man City da parte di stati hanno distorto le competizioni europee e creato una spirale di inflazione che sta minacciando l’industria del calcio. L’UEFA deve rafforzare il regolamento del FPF ed evitare discriminazione tra i club’.

Parole ormai condivise da tantissimi addetti ai lavori che hanno denunciato ripetutamente le cifre esagerate spese per gli acquisti di Neymar e Mbappè. Adesso si attendono i risultati dell’indagine condotta dalla Uefa per accertare eventuali violazioni.

Be the first to comment on "Il calcio internazionale si ribella alle spese folli di City e Psg, Tebas: ‘Ricevono aiuti di Stato’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*