Il calcio spagnolo trema: arrestato per corruzione il capo della Federcalcio, Angel Maria Villar

E’ finito in manette il numero uno della federcalcio spagnola, Villar, che occupa anche la carica di vicepresidente Uefa e Fifa.

Una inchiesta per corruzione sta causando un vero e proprio terremoto nei vertici del calcio spagnolo. E’ stato arrestato stamattina il presidente della Federcalcio spagnola, Angel Maria Villar, insieme al figlio Gorka e ad altre 10 persone. Gli indagati sono accusati a vario titolo di appropriazione indebita e falsificazione di documenti in merito all’organizzazione di eventi internazionali.

Villar è dal 1988 lo storico presidente della federazione spagnola dal 1988, che proprio nello scorso mese di maggio era stato confermato. Villar è anche l’attuale vicepresidente della Uefa (carica che ricopre dal 1992) e della Fifa (dal 2000), oltre ad aver ricoperto l’incarico ad interim di presidente della Uefa a cavallo tra il 2015 e il 2016.

Proprio Villar, nel 2011, finì sotto le grinfie di Mourinho. Lo special One lo tirò in ballo dopo la direzione arbitrale che causò l’eliminazione dalla Champions del suo Real Madrid per mano degli odiati cugini del Barcellona. Dietro i favori al Barcellona, secondo Mourinho, c’erano l’Unicef (allora sponsor azulgrana) e lo stesso Villar.

Be the first to comment on "Il calcio spagnolo trema: arrestato per corruzione il capo della Federcalcio, Angel Maria Villar"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*