Calciomercato Milan, Mirabelli: ‘Sappiamo cosa fare, ma adesso aspettiamo che la Uefa si pronunci’

Ecco uno stralcio delle dichiarazioni di Mirabelli, il ds del Milan, al termine della sfida contro il Benevento.

Il Milan non è un supermarket. E’ questo il sunto delle dichiarazioni di Mirabelli ai cronisti, in una intervista rilasciata sulle prospettive di mercato del club rossonero. Da tempo si parla delle illustri cessioni di Donnarumma e Suso per rimpinguare le casse del club di Via Aldo Rossi, ma l’indiscrezione di mercato è stata seccamente smentita dal ds rossonero: ‘Molte volte parlate di Suso, altre di Donnarumma. Abbiamo giocatori che sono all’attenzione di molte squadre europee, ma non è detto che dovremo rinunciare a questi giocatori per fare ciò che dobbiamo fare. Aspetteremo ciò che deciderà la UEFA, abbiamo le idee chiare su ciò che dobbiamo fare’.

Intanto uno degli obiettivi più importanti rimane l’esterno della Juventus, Asamoah, che a fine stagione si libererà a parametro zero. Sul giocatore è piombata anche l’Inter che avrebbe proposto un ingaggio più alto per strapparlo alla concorrenza. Si prospetta un derby di mercato fra le due milanesi.

Al termine della sfida persa contro il Benevento, Mirabelli ha seccamente smentito l’ipotesi Bernard rilanciata da un sito turco: ‘Non parliamo ora di mercato – ha risposto Mirabelli – conosciamo il valore di questo gruppo, sappiamo dove intervenire e nel prossimo mercato faremo quello che dovremo fare’. Adesso la parola passerà alla Uefa che dovrà pronunciarsi sul settlement agreement e sulle eventuali sanzioni.

Be the first to comment on "Calciomercato Milan, Mirabelli: ‘Sappiamo cosa fare, ma adesso aspettiamo che la Uefa si pronunci’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*