Calendario serie A, il 26 luglio nasce il nuovo campionato: ecco i criteri

Ecco come nascerà il nuovo calendario serie A per la stagione 2017/18 che dovrà essere elaborato da un cervellone telematico.

Il 26 luglio vedrà la luce la prossima serie A con la stesura dei calendari che avverrà nella sede milanese di Infront, a meno di clamorosi cambiamenti di rotta. Nella stessa giornata si svolgerà anche una delicata assemblea nella quale si discuterà il complesso e intricato nodo dell’assegnazione dei diritti tv all’esterno che andranno assegnati prima di quelli domestici.

Proprio nella giornata di ieri, Philip Blatter, ha presentato i piani elaborati da Infront in merito ai roadshow della serie A, già fissati a Londra, New York e Shangai. Il 13 luglio sarà la data in cui prenderà il via il roadshow internazionale finalizzato alla vendita dei diritti tv della serie A per i prossimi tre anni.

Come al solito, il calendario serie A verrà elaborato dal cervellone telematico che dovrà tenere conto di alcuni paletti tra i quali il divieto di far giocare in casa le squadre della stessa città nella medesima giornata e non più di due doppi incontri in casa o in trasferta per girone. Le società che hanno giocato in trasferta l’ultima gara della stagione conclusa, esordiranno in casa nella stagione 2017/18.

Be the first to comment on "Calendario serie A, il 26 luglio nasce il nuovo campionato: ecco i criteri"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*