Caos biglietti Milan-Inter: le due società propongono due soluzioni differenti

Prosegue la querelle sul rimborso dei biglietti del derby Milan-Inter, ecco le proposte radicalmente diverse delle due società.

Milan-Inter che si giocherà il 4 aprile, rischia di diventare uno dei derby più discussi e polemici di sempre dopo i murales, le uova, le urban-art e gli atti vandalismo. In più si è aggiunta anche la querelle sui biglietti da rimborsare e sui voucher offerti che piacciono a qualcuno ma non a tutti. Un Milan-Inter che si preannuncia davvero infuocato anche da ragioni extracalcistiche.

Sulla questione del rimborso il Milan è ancora fermo sulla propria posizione: chi ha il biglietto del 4 marzo può riutilizzarlo, chi non potrà vedere il derby del 4 aprile riceverà un buono per assistere a un altro match del club rossonero. Tutti, milanisti e interisti. Diversa è la tesi dell’Inter, che ha proposto una soluzione assolutamente agli antipodi: rimborsare i supporter nerazzurri e porre nuovamente in vendita i tagliandi tornati disponibili accollandosi l’eventuale invenduto. Soluzione avversata però dal Milan che la ritiene discriminatoria verso i propri supporters.

Si proseguirà dunque col confronto a distanza. L’Inter è propensa a rimborsare di tasca propria i suoi tifosi, per motivi di giustizia e per evitare inutili discriminazioni. Solo la settimana prossima sapremo come questa vicenda troverà la propria soluzione.

Be the first to comment on "Caos biglietti Milan-Inter: le due società propongono due soluzioni differenti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*