Caso Donnarumma, Mirabelli durissimo contro Raiola: ‘Tuteleremo Gigio e il Milan da questo signore..’

Ecco le parole espresse dal ds rossonero in merito alla polemica relativa al rinnovo contrattuale di Gigio Donnarumma.

Il cado Donnarumma continua a tenere banco nelle cronache sportive, dopo i fischi di San Siro e gli striscioni polemici contro il comportamento dell’estremo difensore rossonero. Sulla querelle, è interventuo ieri il ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, che ha voluto sgombrare il campo da ogni possibile equivoco in merito al futuro dell’estremo difensore: ‘Non abbiamo bisogno di vendere nessuno. Se qualche giocatore vuole essere ceduto deve dircelo, ma dev’essere accontentata la società. Donnarumma è un ragazzo eccezionale, non ha mai espresso la volontà di essere ceduto. Tuteleremo sempre gli interessi del Milan’.

Mirabelli non ha avuto parole tenere per Mino Raiola, ritenuto il vero responsabile di tutta la vicenda: ‘Magari c’è qualche signore – ha dichiarato Mirabelli, alludendo chiaramente a Raiola – che vorrebbe organizzare qualcosa, ma noi tuteleremo il Milan in ogni sede. Non tutte le colpe sono di Gigio, dobbiamo sostenerlo perché è un nostro patrimonio. Dobbiamo tutelarlo, sappiamo da dove arriva il male. Speriamo di risolvere presto questa situazione. Raiola? Non ho nessun incontro in programma con lui. Il ragazzo ha un contratto fino al 2021, non ho nulla da dire quindi a Raiola. Noi siamo più vicini che mai a Gigio perché non abbiamo nessuna intenzione di cederlo. Se vuole andare via deve supplicarci, ma ho parlato con lui fino ad un minuto fa e non ce lo ha mai chiesto, lui ama il Milan. Tuteleremo Gigio e il Milan da qualche signore che sta cercando di danneggiare il nostro club. Un giorno Gigio capirà dove sta il bene e il male. C’e’ qualche signore che sta diventando più showman che altro, noi ci ridiamo sopra, ma non gliela faremo passare’.

Be the first to comment on "Caso Donnarumma, Mirabelli durissimo contro Raiola: ‘Tuteleremo Gigio e il Milan da questo signore..’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*