Champions League, Shaktar-Roma 2-1: giallorossi rimontati nella ripresa, Under ancora a segno

Roma sconfitta a Donetsk dallo Shaktar, sprecando il vantaggio iniziale di Under con una ripresa sottotono.

La Roma viene sconfitta in Ucraina per ma può ancora sperare di poter ribaltare il risultato all’Olimpico nella sfida di ritorno prevista tra 15 giorni. Giallorossi che partono decisamente meglio, trovano il vantaggio, ma si disuniscono alla distanza finendo per venire rimontati dai padroni di casa. Dzeko e compagni falliscono qualche opportunità di troppo nel primo tempo prima di trovare il vantaggio con il solito Cengiz Under, bravo a superare Pyatov da pochi passi.

I giallorossi legittimano con il gol la superiorità sul piano del gioco nei primi 45 minuti ma nella ripresa faticano a tenere il passo degli avversari. Lo Shaktar trova la rete del pareggio con Ferreryra al 52′ che sfrutta al meglio una topica di Florenzi. Allo Shaktar non basta il pareggio e si tuffa a pieno organico nell’area giallorossa alla ricerca del gol del vantaggio. Alisson si supera in almeno tre occasioni per evitare il raddoppio dei locali, ma poi si fa beffare colpevolmente al 71′ da una punizione dal limite (tutt’altro che irresistibile) calciata da Fred.

Nel finale, Bruno Peres evita un gol fatto, opponendosi davanti la linea ad una rete che appariva già fatta. Adesso i giallorossi dovranno cercare di ribaltare la contesa fra le mura amiche. Basterà vincere 1-0, di certo non un’impresa titanica, ma ci vorrà la migliore Roma della stagione.

SHAKHTAR DONETSK-ROMA 2-1

Marcatori: 41′ Under (R), 52′ Ferreyra (S), 71′ Fred (S)

TABELLINO:
Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Krivtsov, Rakitskiy, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra. Allenatore: Paulo Fonseca

Roma (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Strootman; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Be the first to comment on "Champions League, Shaktar-Roma 2-1: giallorossi rimontati nella ripresa, Under ancora a segno"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*