Come sarà la Juventus di Maurizio Sarri?

Sarri Juventus

Anche se la stagione calcistica, di fatto, è appena finita, in realtà molti club sono già al lavoro in maniera molto fitta per il futuro. Sotti i riflettori più splendenti si trova ovviamente la Juventus, che nelle prossime ore potrebbe finalmente annunciare il suo prossimo allenatore: secondo le ultime indiscrezioni, infatti, solamente minimi dettagli starebbero separando Maurizio Sarri dalla panchina della Vecchia Signora.

Sarri JuventusMaurizio Sarri è un allenatore che ha fatto del bel gioco un proprio diktat, e in effetti in molti si chiedono come giocherebbe con l’ex tecnico del Napoli una squadra come la Juventus, che ha sempre vantato una fortissima tradizione difensiva. Molto, chiaramente, dipenderà anche dal mercato, e la squadra bianconera sarà presumibilmente chiamata ad apportare una serie di colpi importanti, specialmente nel reparto arretrato.

Il modulo sul quale Sarri potrebbe costruire la sua Juventus sarebbe il 4-3-1-2, o in alternativa il 4-3-3, con Szczesny tra i pali. Il portiere polacco è un punto fermo della Vecchia Signora, mentre potrebbe cambiare il suo vice: Perin vorrebbe infatti giocare di più e potrebbe farlo altrove, e allora ecco che dal Barcellona potrebbe arrivare il nazionale olandese Cillessen.

Pacchetto difensivo da rinnovare, dopo gli addii di Benatia, Caceres e Barzagli. A destra potrebbe essere confermato Cancelo, perfetto per la vocazione offensiva di Sarri, mentre al centro il sogno è ovviamente Koulibaly: l’africano, consacratosi proprio durante la gestione Sarri, potrebbe riabbracciare il suo vecchio allenatore, benché i rapporti tra Napoli e Juventus siano sempre molto fragili. In alternativa potrebbe arrivare Manolas, più facile da raggiungere con il versamento della clausola rescissoria alla Roma. Chiellini rimarrebbe il capitano, ma visti gli acciacchi e il sopravanzare dell’età il suo impiego potrebbe essere dosato, anche grazie a Bonucci. Sulla sinistra rimane da capire cosa vorrà fare Alex Sandro: nomi caldi quello di Marcelo e di Emerson Palmieri.

A centrocampo, Pjanic rimarrebbe in cabina di regia, anche se il nuovo allenatore potrebbe nuovamente richiedere il suo pupillo Jorginho. A dargli man forte potrebbero essere il nuovo acquisto Ramsey e, magari, Allan, perfetto nel suo ruolo di interditore. Riserve di lusso Matuidi ed Emre Can, oltre a Bentancur, che potrebbe crescere ulteriormente con il nuovo tecnico.

In attacco il progetto ripartirà naturalmente da Cristiano Ronaldo, e anche Dybala potrebbe avere una nuova chance: chissà che Sarri non provi a rilanciare l’argentino, a meno che quest’ultimo non venga messo sul mercato. Alle loro spalle potrebbe agire Bernardeschi, che tramite le ultime dichiarazioni ha già speso ottime parole per l’ex allenatore del Napoli.

Be the first to comment on "Come sarà la Juventus di Maurizio Sarri?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*