Conferenza Higuain: ‘Io e De Laurentiis, due modi di pensare differenti’

Higuain è stato presentato alla stampa, parlando dei suoi nuovi compagni e dei pessimi rapporti con il presidente De Laurentiis

Gonzalo Higuain ha incontrato per la prima volta la stampa da giocatore della Juventus. Il Pipita si è presento ufficialmente ai tifosi bianconeri con le sue prime parole da nuovo giocatore juventino e con qualche sassolino dalla scarpa contro De Laurentiis che ha fatto discutere. ‘Ho scelto io di rimanere in silenzio, di vivere tranquillo questo trasferimento. Non andavo d’accordo con De Laurentiis con il perché il suo modo di pensare non è il mio. La scelta mia è stata anche perché lui mi ha spinto a farla. Non avevo più rapporto con lui, non avevo voglia di stare un minuto in più con lui’. Poi si è scusato con Sarri per non averlo salutato, ricordando i progressi fatti lo scorso anno anche grazie agli insegnamenti del tecnico toscano.

L’entusiasmo di Higuain per la nuova avventura bianconera

Il Pipita ha espresso parole di compresione per il disappunto dei tifosi partenopei, ma non ha voluto nascondere l’entusiasmo per questa nuova avventura che potrebbe portarlo a vincere tutto. ‘A Napoli ho vissuto tre anni magnifici ma ora la Juventus è il presente e il futuro. Capisco che a Napoli sono arrabbiati, ho sentito insulti, ma questa era la scelta che dovevo fare anche se è stata sofferta. La Juve è una grandissima squadra con una mentalità vincente e un progetto incredibile e questo è il motivo per cui sono venuto qui. Ringrazio la società per lo sforzo che ha fatto per acquistarmi’.

Per Higuain il Triplete è un obiettivo possibile grazie anche ad una squadra dalla difesa fortissima e dall’attacco atomico. Il Pipita ha elogiato il connazionale Dybala con il quale ha già giocato in nazionale e spera di potere salire sul tetto del mondo. ‘Vinceremo con il collettivo, con tutta la squadra’.

Be the first to comment on "Conferenza Higuain: ‘Io e De Laurentiis, due modi di pensare differenti’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*