Coppa Italia: Juventus implacabile, Fiorentina di rigore

Juventus Stadium

Gli ottavi di finale di Coppa Italia sono proseguiti con due tra le sfide probabilmente più interessanti fino ad ora, e le grandi protagoniste di giornata sono state senza ombra di dubbio la Juventus e la Fiorentina. I bianconeri e i viola, rispettivamente contro Atalanta e Chievo Verona, sono riuscite a strappare due vittorie di misura, accedendo ai quarti di finale della manifestazione.

La Fiorentina, nonostante i pronostici della vigilia, ha incontrato più difficoltà del previsto contro un Chievo Verona tutt’altro che arrendevole. Gli uomini di Maran, infatti, pur restando con un uomo in meno per praticamente un tempo intero a causa dell’espulsione di Radovanovic al termine della prima frazione di gioco, sono riusciti a mettere in grande difficoltà i toscani, trascinati da un super Bernardeschi. E proprio l’esterno fiorentino, nei minuti conclusivi della gara, realizza il calcio di rigore procuratosi a causa di uno sciagurato intervento di Gobbi. Nel mezzo, l’espulsione diretta di Zarate, che ha riequilibrato il numero di uomini per parte. Ai quarti, per la Fiorentina, ci sarà il Napoli.

La Juventus, impegnata in casa contro la super Atalanta di questa stagione, domina nettamente un primo tempo che pare decidere già l’inerzia della gara. In questo frangente, infatti, i bianconeri paiono praticamente inarrestabili: Dybala apre le danze al 22°, concludendo al volo al limite dell’area su un grande appoggio di testa di Mandzukic. Ed è proprio il croato, che ha sfiorato il gol in diverse altre occasioni cogliendo anche un palo, a siglare la rete del raddoppio al 34° minuto.

Nel secondo tempo, tuttavia, il ritorno dell’Atalanta, cui va il merito di non aver mai mollato. Al minuto 72, Konko trova un eurogol riaprendo le speranze bergamasche, nuovamente affossate però tre giri di orologio più tardi a causa di un calcio di rigore trasformato da Pjanic. C’è ancora tempo per la gloria del giovanissimo Latte Lath, che sfrutta un errore in diagonale di Lichtsteiner (ormai una costante di questa stagione) per battere Neto. Finisce 3-2 per la Juventus, che ai quarti di finale affronterà la vincente tra Milan e Torino.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*