Coppa Italia: Juventus incontenibile, Milan KO

Juventus Stadium

Il secondo quarto di finale di Coppa Italia, ha confermato ancora una volta che, con ogni probabilità, ci troviamo dinanzi ad una delle più belle edizioni di questa manifestazione degli ultimi dieci anni. Nel trofeo nazionale, infatti, Juventus e Milan hanno dato vita ad una delle partite più emozionanti e spettacolari della stagione, coi bianconeri capaci di prevalere a seguito di una grande prestazione.

Con grande sorpresa di tutti, infatti, Massimilano Allegri ha deciso di confermare il nuovo modulo sfruttato in campionato contro la Lazio, e che ha dato risultati a dir poco incredibili. E così, nel 4-2-3-1 iniziale, dietro all’unica punta Higuain si sono alternati i vari Dybala, Cuadrado e Mandzukic, mentre Pjanic e Khedira hanno gestito le due fasi rendendosi pericolosi anche a più riprese.

Dinanzi ad un simile schieramento, il Milan è capitolato già dai minuti iniziali della partita, in cui la Juventus ha espresso il meglio del proprio rinnovato vigore. Il pressing bianconero è a dir poco feroce, e l’uno-due firmato da Dybala e da Pjanic sembra il preludio ad una goleada. L’argentino, sfruttando i vari avvicendamenti dei giocatori offensivi schierati dalla Vecchia Signora, riesce ad agganciare il pallone e a fulminare Donnarumma al 10° minuto. 11 giri di orologio più tardi, è invece il bosniaco a firmare il raddoppio, con uno splendido calcio di punizione.

Il Milan fatica a reagire, Suso viene fagocitato da un incontenibile Asamoah e Bacca viene imprigionato dalla gabbia composta dai vari Bonucci, Barzagli e Rugani. E, tuttavia, i rossoneri cambiano piglio nel secondo tempo, incoraggiati anche dai diversi gol divorati dai rivali. Al 53°, dunque, sulla prima vera occasione costruitasi, gli uomini di Montella riescono ad accorciare le distanze grazie ad una splendida girata volante di Bacca. Un minuto più tardi, però, la mazzata: Locatelli, già ammonito, compie un brutto fallo su Dybala, e riceve il cartellino rosso.

Da lì in poi è un continuo susseguirsi di emozioni. Neto neutralizza una punizione di Kucka ed una grande incursione del neo-acquisto milanista Deulofeu, mentre dall’altra parte la Juventus spreca tantissimo, ma riesce a portare comunque il risultato a casa. Finisce 2-1 per gli uomini di Allegri, che sfatano la maledizione Milan e strappano il pass per le semifinali di Coppa Italia, dove incontreranno il Napoli.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*