Cuore Francia, la Romania è abbattuta

Payet Francia

Buona la prima per i padroni di casa della Francia, nella sfida di esordio di Euro 2016. La nazionale transalpina, infatti, ha fatto sua la prima gara della competizione calcistica europea, che lunedì sera vedrà impegnata anche la nostra Italia nella difficile sfida contro la Romania.

La partita è un po’ un remake fra le due eliminate di lusso del girone di ferro di Euro 2008: ossia, quando Francia e Romania vennero fatte fuori in favore dell’Olanda e dell’Italia. Stavolta, tuttavia, l’esito della sfida è stato differente, con i padroni di casa capaci di vincere per 2-1 in un match complicato e per nulla scontato, a differenza di quanto dicessero con forza i pronostici della vigilia.

Payet FranciaLa Romania, infatti, presentatasi con la migliore difesa di tutti i gironi di qualificazione (è infatti giunta a Euro 2016 subendo solamente due marcature), ha adoperato un gioco straordinariamente efficace, col quale ha messo più volte in difficoltà i ben più quotati avversari. Gioco un po’ scarso e raramente incisivo invece quello dei blues, probabilmente a causa anche delle tante assenze che hanno falcidiato la rosa di Deschamps: non a caso, quasi a sorpresa, è sceso in campo Rami come centrale difensivo, a causa delle numerose defezioni dei compagni di reparto.

Per la Francia la spina nel fianco si chiama Stancu: l’attaccante del Genclerbirligi ha infatti sui piedi due occasioni clamorose, una delle quali proprio a inizio della partita, quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ha sprecato una incredibile palla gol a tu per tu col portiere Lloris, fortunato a trovarsi sulla traiettoria della conclusione ravvicinata.

I padroni di casa si svegliano con un palo di Griezmann, per poi soffrire ancora l’attaccante rumeno: Stancu, però, dopo l’ottimo taglio, sbaglia la conclusione al volo seppur privo di marcature, spedendo la palla fuori. Prova a suonare la carica Pogba per la Francia, con un bel tiro al volo respinto dal portiere Tatarusanu: è il preludio al gol dei blues, in quanto, pochi minuti dopo, proprio l’estremo difensore della Fiorentina esce clamorosamente a vuoto su Giroud, che di testa gira in porta il primo gol di Euro 2016.

La Romania però non si arrende, ci crede e al 65° trova il gol del pareggio grazie a Stancu, abile a trasformare un rigore assegnato dopo un fallo di Evra. Quando, però, i giochi sembrano fatti, all’89° è Payet a regalare la vittoria alla Francia in extremis: gran sinistro da fuori, che si insacca proprio sotto il sette.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*