Empoli-Milan 1-4, super Lapadula affonda i toscani

Empoli-Milan regala gol ed emozioni al Castellani, con i toscani che creano gioco e sprecano. Poi vengono puniti nella ripresa.

EMPOLI-MILAN 1-4, ROSSONERI SEMPRE PIU’ SECONDI – Il Milan sconfigge con un poker di reti il malcalpitato Empoli e consolida il secondo posto in classifica a -4 dalla Juventus. E’ Gianluca Lapadula il protagonista assoluto della serata, tornato al gol in grande stile con una doppietta che apre e chiude la quaterna. Un risultato bugiardo nella misura per quanto visto al Castellani, con i rossoneri che fanno fatica a carburare nella prima parte, ma che nella seconda parte annichiliscono un Empoli sempre più in stato di confusione.

Funzionano a meraviglia i meccanismi del tridente schierato da Montella, con Suso, Lapadula e Bonaventura che si integrano alla perfezione facendo ammattire la difesa della formazione di Martuscello. I toscani partono meglio e si divorano due palle gol con Maccarone, poi sale in cattedra il Milan e per i padroni di casa è notte fonda. Kucka ruba un pallone in mezzo al campo e serve Suso in profondità. Palla in mezzo per l’accorrente Lapadula che sigla il vantaggio rossonero.

Pochi minuti dopo giunge il pareggio dell’Empoli grazie ad una incertezza di Donnarumma la cui corta respinta su un traversone viene ribadita in rete da Saponara. L’Empoli spinge per trovare il vantaggio e sprecano alcune occasioni ghiotte. Al quarto d’ora della ripresa è il Milan a riportarsi avanti con una rete di Suso (quarto centro stagionale) che sfrutta al meglio un traversone di Abate.

Pochi minuti dopo i rossoneri calano il tris frutto di una bella giocata individuale di Bonaventura la cui conclusione viene fatalmente deviata nella propria porta da Costa. Nel finale è ancora Lapadula ad andare a bersaglio ancora su un assist pregevole di Suso. Empoli-Milan finisce come peggio non poteva per la squadra di Martuscello che paga a caro prezzo alcune sbandate difensive. Per il Milan la gioia di un secondo posto sempre più solido e per la ritrovata verve realizzativa di Lapadula, che si conferma sempre più alternativa credibile a Carlos Bacca.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*