Europa League, giovedì nero per le squadre italiane: si salva solo il Milan

Tre sconfitte e una vittoria per le squadre italiane nei sedicesimi di Europa League, si salva solo il Milan.

Sfortuna e scarso impegno hanno funestato il giovedì di Europa League delle italiane, ad esclusione del Milan che è riuscito ad imporsi brillantemente sul campo del Ludogorets con il punteggio di 3-0 di fatto archiviando il discorso qualificazione già nella gara di andata. I bulgari sono apparsi arrugginiti anche dai due mesi di stop del campionato per la pausa invernale. A segno ancora l’inafferabile Patrick Cutrone allo scadere del primo tempo. Nella ripresa le reti di Rodriguez e Borini hanno messo il sigillo alla qualificazione del Milan, trasformando in una formalità il match di ritorno. Male il Napoli che è stato sconfitto in casa dal Lipsia per 3-1 dopo essere passato per primo in vantaggio. Un autentico crollo nel finale per i partenopei che trovano il gol del vantaggio al 13′ della ripresa con Ounas per poi subire tre gol nell’ultima mezz’ora con le reti di Werner (doppietta) e Bruma.

Sconfitta immeritata per l’Atalanta che culla a lungo il sogno di battere il Dortmund a domicilio per poi crollare nel finale subendo la doppietta di Batshuaiy. Una doppietta di Ilicic ad inizio ripresa, ribalta l’iniziale vantaggio tedesco siglato da Schurrle. Poi le due reti del bomber belga che fissano il 3-2 che non compromette però le chance di qualificazione al prossimo turno di Europa League per gli orobici. Sconfitta inattesa anche per la Lazio che viene battuta per 1-0 dalla Steaua Bucarest. Il turnover di Inzaghi non paga. I biancocelesti vanno sotto nel primo tempo per la rete di Gnohore al 29′, poi sprecano tantissimo e finiscono per perdere un match contro una squadra ampiamente alla propria portata. Si deciderà tutto nel ritorno.

Be the first to comment on "Europa League, giovedì nero per le squadre italiane: si salva solo il Milan"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*