Fallimento azzurro, Maldini all’attacco della Federazione: ‘Da 15 anni le stesse facce….’

Duro atto di accusa di Paolo Maldini che a Repubblica ha voluto fornire la sua opinione sull’esclusione dell’Italia dai mondiali.

La ferita dell’esclusione dell’Italia dai mondiali è aperta anche per Paolo Maldini, uno dei punti di riferimento della nazionale negli anni ’90. L’ex bandiera del Milan, non è mai stato chiamato in causa dalla federazione per svolgere funzioni dirigenziali, nonostante la sua enorme esperienza ed il carisma indiscutibile. ‘Lunedì ero a San Siro – ha dichiarato a Repubblica – a fare il tifo e ho sofferto. Non soffro più come prima da quando non faccio più il calciatore, ma in questo caso la delusione è troppo grande: ancora non ci credo, è stata una cosa inaspettata. Però da una delusione del genere si può ripartire. Può diventare un’occasione. Bisogna riuscire a trasformare la ferita in un nuovo punto di partenza. Ci vuole un progetto di rifondazione da affrontare senza paura, con la consapevolezza che possono servire anni per ottenere i risultati, ma anche che è l’unica strada’.

Tavecchio e Ventura sono ormai diventati il bersaglio fisso dell’opinione pubblica, ritenuti i principali responsabili dell’esclusione dell’Italia dal mondiale. ‘Ognuno in una situazione del genere, quando c’è un fallimento – prosegue Maldini – deve prendersi le sue responsabilità. E nelle responsabilità sono implicite le dimissioni. Pensare alle dimissioni dei vertici FIGC non è sbagliato e nemmeno chiedere al presidente del Coni e al ministro dello sport un intervento per cambiare. Ma non per cambiare un singolo ingranaggio: non bisogna guardare solo alla FIGC, c’è anche la Lega da cambiare. Ribadisco che il mio punto di vista è quello di uno che ama il calcio, non certo di una a persona che si vuole auto-candidare a qualche ruolo. Quello che posso dire è che ci sono tanti ex calciatori che potrebbero dare molto, ma che con le norme attuali il ricambio generazionale è impossibile: vedo ancora le stesse facce di quando ho smesso con la Nazionale, 15 anni fa. Così non circoleranno mai idee nuove’.

Be the first to comment on "Fallimento azzurro, Maldini all’attacco della Federazione: ‘Da 15 anni le stesse facce….’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*