Gattuso e gli allenamenti dall’intensità mai vista: ‘Basta possesso esasperato, adesso di verticalizza..’

Gattuso ha già rivoluzionato il  modo di allenarsi dei propri giocatori, ecco i concetti chiave espressi a Milanello.

Rino Gattuso è partito in quarta. E non solo nelle parole espresse in conferenza ma anche nei primissimi allenamenti già diretti con la prima squadra.
Nell’incontro con i giornalisti ha messo subito in chiaro alcuni concetti chiave. Dai giocatori pretenderà spirito di sacrificio, disciplina e spirito battagliero. Ha voluto anche precisare di avere studiato tanto per conseguire il patentino da allenatore e quindi ci saranno interessanti novità anche per quanto riguarda i nuovi concetti tattici che intende sperimentare.

Intoccabile la difesa a tre, mentre alcuni concetti di gioco saranno diversi, come ha avuto modi di rivelare ai giornalisti: ‘Giocheremo con la difesa a tre, ma alcuni miei concetti di gioco sono diversi: ad esempio a Vincenzo piace il palleggio. Io invece preferisco negli ultimi metri verticalizzare e concretizzare’. Insomma, addio al tiki taka infinito in mezzo al campo e al possesso palla frenetico e spesso inconcludente. Le verticalizzazioni verso gli attaccanti saranno il concetto chiave del suo progetto tattico.

Vorrà vedere gli occhi di tigre già negli allenamenti, ma rivela di non avere ancora in mente una formazione: ‘Mi baserò sul lavoro della settimana’. E ieri i giocatori rossoneri hanno avuto un primo assaggio del nuovo corso firmato Gattuso. Fra un’imprecazione e l’altra, Ringhio ha chiesto alla squadra dedizione totale, orgoglio e senso di appartenenza. Chi ha assistito alla seduta è tornato a casa impressionato del fatto di non avere mai visto tanta intensità negli allenamenti settimanali.

Be the first to comment on "Gattuso e gli allenamenti dall’intensità mai vista: ‘Basta possesso esasperato, adesso di verticalizza..’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*