Gigio Donnarumma, Marotta ammette la trattativa: ‘Provarci è d’obbligo….’

Ecco le dichiarazioni di Marotta su Donnarumma rilasciate a Corriere.it, dopo la rottura della trattativa per il rinnovo con il Milan.

Gigio Donnarumma è sempre più un obiettivo di mercato della Juventus, dopo la rottura della trattativa per il rinnovo con il Milan. ‘Abbiamo il dovere di provare ad acquistarlo’ ha dichiarato l’ad bianconero Beppe Marotta, che ha individuato nel portiere rossonero il degno erede di Buffon. Il caso Donnarumma è emblematico, secondo Marotta, di come sia cambiata oggi la figura del calciatore: ‘Per le società è sempre più difficile gestire queste situazioni. Siamo di fronte a un cambiamento radicale della figura del giovane calciatore: oggi hanno dei professionisti vicino e cominciano subito a programmare la loro carriera, anche in contrapposizione con le società che li hanno cresciuti. È un dato di fatto’.

Un problema per il quale Marotta ha già in mano le proprie soluzioni: ‘Le norme vanno cambiate. E vanno tutelati gli sforzi delle società sul settore giovanile, con una sorta di apprendistato vincolante’.

La Juventus, dunque, non si tirerà indietro, pronta subito ad avviare una trattativa per acquistare l’estremo difensore rossonero: ‘È chiaro che la Juve ha il diritto di esaminare tutte le opportunità: quando un giocatore è sul mercato abbiamo il dovere di provarci’.

La Juventus sarà ancora protagonista del mercato estivo, ma non verranno fatte operazioni di mercato folli come quella che ha portato all’acquisto di Higuain per 90 milioni di euro.
‘No, quella è stata una spesa straordinaria. Restiamo nell’ordinario, anche se le valutazioni in giro sono pazzesche’. Marotta ha negato la trattativa per Verratti (è un profilo che non ci interessa) mentre è sempre vicinissimo l’acquisto di Schick che lo stesso dirigente bianconero considera ‘un patrimonio per il futuro’.

Be the first to comment on "Gigio Donnarumma, Marotta ammette la trattativa: ‘Provarci è d’obbligo….’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*