Il Belgio farà a meno di Nainggolan per Russia 2018 e il Ninja dice addio alla nazionale

Il ct del Belgio non ha clamorosamente inserito il nome di Nainggolan tra i preconvocati per Russia 2018.

Il Belgio farà a meno di Nainggolan nella sua avventura verso i mondiali di Russia 2018. Un fulmine a ciel sereno per il Ninja giallorosso che non l’ha presa affatto bene. Il tecnico della nazionale belga, Martinez, ha cosi giustificato la scelta di fare a meno di un top player: ‘Abbiamo molti giocatori di livello ma io devo renderli una squadra. Sappiamo che Radja è un top player. La ragione è semplice ed è tattica: negli ultimi due anni la squadra ha giocato con un determinato modulo e c’erano giocatori nel suo ruolo. Sappiamo che è un giocatore importante nel suo club e so che ha un ruolo popolare importante, ma non possiamo dargli questo ruolo in Nazionale. Il mio compito è creare una squadra che sia vincente, la decisione è solo tattica’.

Una scelta che ha mandato su tutte le furie il giocatore giallorosso che su Instagram ha confermato la propria volontà di dire addio per sempre alla nazionale. Una sorta di ripicca contro Martinez che inspiegabilmente ha ignorato la grande stagione di Nainggolan con la maglia della Roma. Roberto Martinez ha invece inserito fra i preconvocati il laziale Lukaku e Mertens del Napoli, cosi come ha trovato spazio anche l’esperto centrocampista Fellaini, obiettivo di mercato del Milan.

Be the first to comment on "Il Belgio farà a meno di Nainggolan per Russia 2018 e il Ninja dice addio alla nazionale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*