Inter, così è un disastro: col Southampton è ancora sconfitta

Inter Handanovic

Il dramma sportivo dell’ Inter non accenna a estinguersi, e anzi, in Europa League arriva l’ennesimo atto di un disastro praticamente inarrestabile. Il club neroazzurro, reduce dall’esonero di Frank De Boer, non solo non riesce a risollevare la china, ma finisce addirittura per essere sopraffatto in una maniera che definire rocambolesca sarebbe un eufemismo.

Vecchi, suo malgrado traghettatore di questa situazione disperata, evidentemente memore dei recenti tracolli patiti dall’ Inter, sceglie un atteggiamento prudente. Si parte con un insolito 4-4-1-1, con Handanovic in porta, un quartetto difensivo composto da D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda e Nagatomo, poi Candreva esterno destro di centrocampo, Perisic sulla sinistra, mentre la cerniera di centrocampo ritrova Gnoukuri e Medel. Davanti a Banega, schierato trequartista, agisce il solito Icardi.

Una decisione, quella del temporaneo allenatore dell’ Inter, che, evidentemente, con un pizzico di fortuna, per il primo tempo paga bene: i neroazzurri passano in vantaggio con Icardi a seguito di un’azione disordinata, riuscendo poi a conservare l’1-0 anche a seguito dell’offensiva del Southampton. Grande protagonista, in questa parte di gara, è Samir Handanovic: il portiere sloveno, prima della fine della prima frazione di gioco, neutralizza un calcio di rigore causato da uno sciagurato tocco di braccio di Perisic, dando l’impressione di indirizzare l’inerzia del match in favore dell’ Inter.

La situazione, tuttavia, nel secondo tempo tracolla: nonostante altre grandi parate di Handanovic, decisamente il migliore dei suoi, i neroazzurri subiscono il pareggio al 64°, con un gol di van Dijk giunto dagli sviluppi di un calcio da fermo. È il preludio della disfatta: al 69°, un cross apparentemente innocuo di McQueen viene dapprima lisciato da alcuni difensori dell’ Inter, per poi essere goffamente deviato in rete da Nagatomo. L’harakiri del difensore nipponico è l’autogol che sancisce il risultato sul definitivo 2-1, ufficializzando l’ennesima sconfitta stagionale per i neroazzurri: l’ottava, in appena quindici partite giocate. E, adesso, Icardi e compagni sono quasi eliminati dall’ Europa League.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*