Inter-Juventus 2-3, i bianconeri ribaltano il match nel finale: polemiche per la direzione di Orsato

Inter-Juventus termina con il successo bianconero giunto in extremis con due reti siglate negli ultimi cinque minuti di gara.

La Juventus ribalta una sconfitta che appariva inevitabile nei minuti finali e conquista tre punti preziosi nella lotta scudetto, imponendosi per 3-2 a San Siro. Non sono mancate le solite polemiche per la direzione arbitrale di Orsato che ha perso ben presto il controllo del match dopo aver deciso di espellere Vecino al 17′ (dopo avere consultato il Var) per un pestone rifilato a Pjanic. Lo stesso bosniaco, dopo aver subito un ammonizione per proteste, per ben due volte si è reso autore di falli pesanti che avrebbero meritato ampiamente il secondo giallo e qundi l’espulsione. E invece il direttore di gara ha deciso di adottare un metro di giudizio più tollerante facendo inviperire gli 80 mila del Meazza.

Bianconeri in vantaggio alla prima occasione utile con Douglas Costa al 13′ con un sinistro incrociato che lascia di sasso Handanovic dopo un buco clamoroso della difesa nerazzurra. Dopo l’espulsione di Vecino, l’Inter prova ad alzare il baricentro ma, in inferiorità numerica, deve stare attenta alle ripartenze bianconere. Al termine del primo tempo, grazie al Var viene annullata una seconda rete alla Juventus per un fuorigioco netto di Matuidi.

La ripresa si apre con il pareggio nerazzurro di Icardi che schiaccia a rete un perfetto traversone di Cancelo su palla inattiva. Al 19′ la seconda rete nerazzurra, propiziata da una bella iniziativa di Perisic che mette in mezzo un traversone insidioso che Barzagli spedisce nella propria porta. Il finale di gara è tutto di chiama marca bianconera. Il pressing asfissiante si tramuta in gol al 42′ con una giocata fortunosa di Cuadrado la cui conclusione da posizione defilata viene deviata nella propria porta da Skriniar. Allì’89’ la Juventus completa la rimonta con Higuain che di testa insacca sugli sviluppi di una punizione battuta da Dybala, prendendo il tempo allo spaesato Santon. Esulta la Juventus, mentre il Meazza intona cori di protesta contro la direzione di Orsato.

INTER-JUVENTUS 2-3

Inter (4-2-3-1) Handanovic, Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio (49′ st Karamoh), Vecino, Brozovic, Candreva, Rafinha (35′ Borja Valero), Perisic, Icardi (40′ st Santon).
Juventus (4-3-3) Buffon, Cuadrado, Rugani, Barzagli, Alex Sandro, Khedira (16′ st Dybala), Pjanic (35′ st Bentancur), Matuidi, Douglas Costa, Higuain, Mandzukic (21′ st Bernardeschi).

Marcatori: 13′ pt Douglas Costa, 8′ st Icardi, 20′ st Barzagli (aut.), 42′ st Cuadrado, 44′ st Higuain
Arbitro: Orsato.
Note: espulsi Vecino al 18′ pt e Allegri al 45′ st. Ammoniti Cuadrado, Pjanic, Barzagli, Mandzukic, D’Ambrosio, Alex Sandro, Brozovic. Spettatori 78.328, incasso 5.297.508 euro.

Be the first to comment on "Inter-Juventus 2-3, i bianconeri ribaltano il match nel finale: polemiche per la direzione di Orsato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*