Inter e Milan, cala il gelo tra le due proprietà cinesi: la spinosa querelle sulla gestione di San Siro

La gestione dello stadio rimane ancora un nodo irrisolto tra Inter e Milan, a fine settembre l’incontro a Palazzo Marino con il sindaco Sala.

Milan e Inter stanno vivendo decisamente un momento d’oro. Le due società milanesi sono tornate a recitare un ruolo da protagoniste nel calcio italiano, tornando a riempire San Siro come ai tempi d’oro. La classifica sta dando ragione alle loro scelte societarie. L’Inter, ieri, ha comunicato di avere toccato quota 42 mila spettatori per la gara interna contro la Spal, a riprova del grande entusiasmo che avvolge l’ambiente nerazzurro. Un numero destinato a sfondare il muro delle 50 mila presenze nei prossimi giorni. I numeri importanti della campagna abbonamenti (30 mila tessere vendute) rappresentano già un notevole balzo in avanti rispetto al passato recente.

Può sorridere anche il Milan che ha già venduto 31 mila tessere, 14 mila in più rispetto alla scorsa stagione. Ben 67 mila persone hanno ammirato la prestazione dei rossoneri nel preliminare di Europa League. Un mercato faraonico da 240 milioni di euro, ha convinto decisamente i tifosi rossoneri sulla bontà del progetto cinese per rilanciare il Milan ai massimi livelli. Sullo sfondo, i pessimi rapporti tra le due proprietà che non hanno mai dato un accenno di feeling. Non c’è stato mai un saluto tra la famiglia Zhang e Yonghong Li, e non è facile comprenderne le ragioni. Uno dei possibili motivi di dissidio è la questione spinosa della gestione dello stadio. Dopo il summit tra le due società per la gestione di San Siro in occasione della finale Champions, non si è più riunito il tavolo tecnico per discutere sulla questione dello stadio.

Più determinata la famiglia Zhang nel premere sull’acceleratore affinchè il progetto del nuovo stadio possa prendere vita. Più a rilento Yonghong Li che ancora non ha chiarito la propria posizione in merito. Ciò che ormai appare scontato è che il sindaco Sala convocherà, entro fine settembre, le due parti in causa con un incontro a Palazzo Marino al quale dovrebbero prendere parte i due amministratori delegati, Antonello per l’Inter e Fassone per il Milan. Di certo, a San Siro è tornato il pubblico che prima si ammirava solo nelle grandi occasioni. L’interesse dei due club è quello di ristrutturare uno stadio affinchè non possa invidiare nulla alle più prestigiose strutture d’Europa.

Be the first to comment on "Inter e Milan, cala il gelo tra le due proprietà cinesi: la spinosa querelle sulla gestione di San Siro"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*