Inter e Sassuolo, gioie e dolori di una serata europea

Inter Handanovic

La campagna europea, per le migliori (o presunte tali) realtà calcistiche italiane, è partita col botto e con sorprese a dir poco incredibili, oltre che difficili da pronosticare. Tra martedì e mercoledì, in Champions League, è toccato a Napoli e Juventus tenere alto il tricolore in Europa, ottenendo una vittoria e un discreto pareggio, che lasciano ben sperare per il prosieguo delle due squadre nel torneo. Poche ore fa, invece, è stata la volta delle quattro di Europa League: Sassuolo, Inter, Roma e Fiorentina.

Se Roma e Fiorentina (rispettivamente contro Viktoria Pizen e Paok Salonicco) non sono riusciti ad andare oltre due pari deludenti, ma che comunque non dovrebbero compromettere il cammino delle due squadre in Europa League, molto differenti sono state le partite, dagli esiti clamorosi, di Sassuolo e Inter.

Gli emiliani, infatti, inseriti in un girone tosto, se la sono vista contro l’Athletic Bilbao, club dalla rinomata caratura internazionale e considerato come il più forte del gruppo. Sovvertendo ogni pronostico che lo vedeva come sfavorito, il Sassuolo ha centrato una grandissima vittoria per 3 a 0: di Lirola, Defrel e Politano le marcature che hanno sancito il risultato finale. È anche interessante notare come tra i neroverdi, che pure hanno avuto altre occasioni per dilagare, mancava ancora Berardi, infortunato.

L’ Inter, dal suo canto, rappresenta l’altra faccia della medaglia: i neroazzurri, nella sfida casalinga che sulla carta appariva scontata contro gli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva (club che più o meno dovrebbe valere l’attuale Vicenza in Serie B, stando ai valori di mercato), hanno perso addirittura per 2-0, e solo una traversa sul finale ha salvato gli uomini di De Boer da un’umiliazione ancora peggiore.

Per l’ Inter, si tratta di un tracollo che lascia interdetti, soprattutto per la prestazione sconfortante offerta dagli uomini di De Boer. Che, peraltro, giocavano a San Siro: un’ulteriore batosta psicologica che dovrà essere in qualche modo riassorbita, in vista della sfida di domenica sera di campionato contro la Juventus.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*