Inter, valzer dei portieri: Handanovic out, Perin in?

Mattia Perin

Si potrebbe dire che il mercato dell’ Inter sia appena entrato nel vivo. Proprio pochi giorni fa, infatti, il club neroazzurro ha finalmente ufficializzato il colpo Candreva, prelevato dalla Lazio per oltre 20 milioni di euro. E, pur se il gap tra la squadra di Mancini e la Juventus è ancora molto ampio, il tecnico interista sta finalmente ricevendo degli ottimi rinforzi. La notizia delle ultime ore, invece, se possibile, ha quasi del clamoroso. Già, perché in casa neroazzurra si profila quello che sarebbe un incredibile scambio di portieri, che potrebbe portare Perin a difendere i colori della Beneamata.

Difatti, pare che Pep Guardiola non sia rimasto troppo soddisfatto da Joe Hart, peraltro reduce da un pessimo campionato europeo con la maglia dell’ Inghilterra. Il tecnico spagnolo vorrebbe costruire un Manchester City il più competitivo possibile, nell’ambizione di vincere la Champions League. Tanto che starebbe pensando di acquistare Samir Handanovic proprio dall’ Inter.

Handanovic, infatti, già da tempo si è detto piuttosto insoddisfatto, dal momento che il club neroazzurro ha fallito nuovamente la qualificazione per la massima competizione europea. Il portiere sloveno, insomma, ormai raggiunti i 32 anni, vorrebbe giocare in Champions League, mentre Guardiola sta cercando un estremo difensore forte, esperto e affidabile: il matrimonio, insomma, potrebbe farsi presto.

Ecco perché l’ Inter ha già bloccato Mattia Perin, classe ’92, da tempo anche nel giro della Nazionale Italiana. La società neroazzurra ha già raggiunto un accordo di massima col Genoa, che detiene il cartellino del talentuoso portiere azzurro, per una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno ai 10 milioni di euro.

Per ora nulla è ancora certo, ma è molto probabile che le prossime ore si riveleranno già decisive. Questo perché non manca molto all’inizio della prossima stagione, soprattutto a quella del Manchester City, che dovrà affrontare i preliminari di Champions League: e per allora Guardiola vorrà essere già pronto con una squadra a pieno organico. Portiere incluso.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*