Juventus-Atalanta 3-1: orobici travolti dall’onda bianconera

Juventus-Atalanta finisce con il netto successo dei bianconeri, che adesso si portano a +7 in classifica su Napoli e Roma.

Juventus-Atalanta è stata una partita senza storia a dispetto dei pronostici della vigilia. La squadra di Allegri, dopo le tre batoste ricevute a Genova è tornata ad esprimersi ai propri livelli, ritrovando anche la compattezza difensiva che appariva smarrita dopo la trasferta di Marassi, nonostante le assenze contemporanee di Bonucci, Barzagli e Dani Alves.

Molto bene i bianconeri nella prima frazione di gioco, capaci di portarsi meritatamente sul 2-0, dopo aver surclassato gli avversari sul pianto del gioco. Dopo un quarto d’ora di gioco, i bianconeri trovano subito il vantaggio con Alex Sandro, il cui sinistro a giro non lascia scampo all’impotente Sportiello. Quattro minuti dopo è già 2-0 con la rete di Rugani, il cui stacco imperioso su corner ha ottenuto la fortuna che meritava, centrando il bersaglio grosso.

Gli uomini di Gasperini provano ad abbozzare una reazione ma le proprie offensive sbattono inesorabilmente contro il muro juventino, mentre i bianconeri provano, di tanto in tanto, ad affacciarsi dalle parti di Sportiello grazie anche ad alcune sortite di Mandzukic, decisamente il migliore in campo.

Nella ripresa è proprio il croato a sigillare il risultato, girando di testa a rete un corner ben eseguito e mettendo la parola fine alle ostilità. Nel finale, l’Atalanta trova la rete della bandiera con Freuler la cui conclusione impeccabile rende meno amara la serata dei bergamaschi. Juventus-Atalanta si chiude con il netto successo bianconero per 3-1 che consolida il primato della capolista (ora a +7 da Milan e Roma) mentre frena la corsa dell’Atalanta di Gasperini, giunta allo Juventus Stadium per fare lo sgambetto alla capolista (aveva già sconfitto Roma e Napoli) ma uscita ridimensionata.

 

Be the first to comment on "Juventus-Atalanta 3-1: orobici travolti dall’onda bianconera"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*