Juventus, parte il dopo-Allegri: a chi la panchina?

Juventus Juventus

La stagione calcistica, oramai prossima alla propria conclusione, lascerà degli strascichi di straordinario rilievo in vista della prossima annata. I maggiori spunti di riflessione, manco a dirlo, provengono dalla squadra che ha dominato la Serie A dal 2012, e che nell’ultimo lustro è stata guidata da Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero, tuttavia, è ai saluti: l’allenatore livornese, protagonista di uno dei cicli più vincenti della storia del calcio italiano con undici titoli (e due finali di Champions League) collezionati in un quinquennio, non siederà più sulla panchina della Juventus nella prossima stagione.

Juventus JuventusAlla vigilia della partita tra Juventus e Atalanta, coincisa con l’ottava festa Scudetto consecutiva per i bianconeri, la dirigenza guidata dal presidente Andrea Agnelli aveva comunicato la separazione consensuale tra Allegri e la società piemontese. Facendo subito partire un toto-allenatore che probabilmente genererà un’infinita serie di rumors e di indiscrezioni da qui alle prossime settimane.

Molti i nomi che stanno circolando: i sogni che portano a Guardiola e a Klopp sembrano destinati a rimanere tali, mentre più concrete appaiono le piste che potrebbero concludersi con Simone Inzaghi e Mihajlovic. E mentre sfuma il Conte bis, oramai in odore di ufficialità con l’ Inter, nelle ultime ore si è acceso anche un altro pensiero clamoroso: quello che potrebbe portare sulla panchina della Juventus Maurizio Sarri, apparentemente in rotta con il Chelsea.

Be the first to comment on "Juventus, parte il dopo-Allegri: a chi la panchina?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*