Juventus, rimonta e Scudetto: è festa bianconera

Juventus Juventus

È una rimonta che vale oro, quella realizzata dalla Juventus ai danni della Fiorentina presso il tempio amico dell’Allianz Stadium. E, soprattutto, uno Scudetto: l’ottavo consecutivo, ufficialmente il trentacinquesimo nella storia della società bianconera. Un’impresa a dir poco monumentale, persino leggendaria: rappresenta infatti un unicum non solamente nella storia della Serie A, ma più in generale in quella dei cinque maggiori campionati europei. Nessuna squadra fra quelle top del Vecchio Continente, infatti, per quanto blasonata, era mai riuscita a compiere qualcosa di simile.

Juventus JuventusUn record impressionante, in quanto è davvero difficile riuscire a pensare di dar vita ad un ciclo così vincente e, soprattutto, così duraturo. L’ultima volta in cui la Juventus non era campione d’ Italia era nel lontano 2011: basti pensare a quante cose sono cambiate nel frattempo, sia nel contesto sociale che in quello politico, culturale e sportivo.

Certamente si tratta di una vittoria dal retrogusto un po’ amaro, com’è stato sottolineato a più riprese anche nelle scorse ore: un’affermazione che, infatti, segue la bruciante eliminazione subita pochi giorni fa in occasione dei quarti di finale di Champions League, vero e proprio obiettivo dichiarato dei bianconeri per questa stagione, e tuttavia sfumato senza mai dare l’impressione di essere veramente in grado di conquistarlo.

Ma ci sarà tempo e modo per fare i vari bilanci, tirare le somme e verificare il da farsi in vista della prossima annata, ancora ben lungi dal cominciare. La Juventus, adesso, si gode una meritata festa, in un campionato che, ancora una volta, l’ha proposta come protagonista assoluta e dominatrice incontrastata, senza appello, con gli avversari di turno costretti, di volta in volta, a piegarsi dinanzi alla supremazia bianconera. A questo punto, piuttosto, Massimiliano Allegri dovrà essere bravo a gestire i suoi, non facendo perdere le motivazioni al gruppo per fargli chiudere dignitosamente il campionato. E anche per salutare al meglio il “senatore” Andrea Barzagli, che chiuderà la carriera agonistica dopo nove straordinarie stagioni in bianconero. Piccola nota di colore, che permette al difensore di fregiarsi anche di un proprio personale record. Negli ultimi dieci anni è stato il giocatore capace di vincere più campionati in assoluto, ben nove: otto con la Juventus, uno con il Wolfsburg.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*