Juventus, Roma, Napoli e Inter, vittorie importanti

Juventus Stadium

In un turno infrasettimanale caratterizzato dalla paura per le scosse di terremoto avvertite in diverse città d’Italia, quattro squadre emergono con particolare forza: la Juventus, la Roma, il Napoli e l’Inter, protagoniste di vittorie particolarmente importanti ai fini della classifica.

La Juventus, infatti, reduce da un momento molto complicato dopo la sconfitta (con brutta prestazione) contro il Milan nel turno precedente, riesce ad abbattere la Sampdoria con una prova di grande carattere, culminata con un risultato di 4-1. Una gara caratterizzata dai rientri di Chiellini, autore di una doppietta, e soprattutto di Claudio Marchisio, protagonista di una gara estremamente positiva: il ritorno del principino, in effetti, è bastato per far ritrovare alla Juventus la logica persa in mezzo al campo. Le altre marcature sono state messe a segno da Mandzukic e da Pjanic per i bianconeri, e da Schick per i blucerchiati.

La Roma ha dato dimostrazione di una caparbietà eccezionale contro un Sassuolo molto ostico. I giallorossi, infatti, pur essendo andati sotto dopo la marcatura a sorpresa di Paolo Cannavaro, sono riusciti nella ripresa a piazzare tre colpi devastanti. Due dei quali sono stati rifilati dal sempre più redivivo Edin Dzeko, 10 marcature fin qui in questa stagione (già 2 in più di tutte quelle messe a segno in tutta la scorsa annata). Ci ha poi pensato Nainggolan a realizzare il colpo del KO, per il definitivo 3-1.

Dopo un primo tempo complicato, anche il Napoli è riuscito a piegare un Empoli sempre più inguaiato in classifica. Per i partenopei, va a segno Mertens (schierato come falso nove) al minuto 51, mentre chiude i conti Chiriches giusto una mezz’ora più tardi.

Ma la vittoria più ad effetto della giornata è senz’altro quella realizzata da un’Inter trascinata dal proprio capitano, il fin qui criticatissimo Icardi. Il giovane argentino, infatti, ha messo a segno la doppietta che ha consentito ai neroazzurri di sconfiggere per 2-1 il Torino, che nulla ha potuto nonostante il momentaneo pareggio di Belotti.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*