Kalinic, clamoroso rifiuto ai milioni cinesi: ‘Sto bene alla Fiorentina’

Kalinic ha comunicato la propria volontà di rimanere ancora in maglia viola, rifiutando la sontuosa offerta d’ingaggio del Tjanjin.

Nikola Kalinic non lascerà Firenze. L’attaccante croato ha confermato in mattinata la propria volontà di rimanere ancora in viola, dicendo no alla valanga di milioni cinesi. Un po’ per attaccamento alla maglia e un po’ per il timore di trasferirsi in Cina, il bomber viola ha deciso di scegliere il cuore, facendolo prevalere sulla logica di mercato e del tintinnio dei soldi.

Con una dichiarazione dal contenuto netto, ha comunicato la volontà di mettere fine alle speranze del Tjanjin , in una nota pubblicata dal sito croato sportske.jutarnji: ‘Resto alla Fiorentina, è una mia decisione. C’è stata molta pressione in questi giorni sulla mia cessione – ha proseguito l’attaccante viola – mi sono sentito come spinto verso la Cina. I giornalisti e il pubblico in generale, hanno creato un’atmosfera particolare ma io non ho mai detto a nessuno di voler lasciare la Fiorentina e non ho mai parlato direttamente con i cinesi. Quando ho appreso dell’offerta ho fatto un piccolo pensiero ma poi è prevalsa la voglia di rimanere alla Fiorentina dove sto bene’.

Dichiarazioni che non lasciano alcuna chance alla squadra allenata da Cannavaro nonostante la sontuosa offerta di un ingaggio da 12 milioni di euro netti a stagione. Il club cinese si era anche spinto ad offrire 38 milioni, che avrebbero rappresentato un’ottima plusvalenza per la società gigliata, visto che il giocatore era stato prelevato dal Dnipro per 5 milioni di euro. In pochissimi giorni, Kalinic ha regalato una seconda emozione al popolo viola. Suo era stato il primo gol nella sfida vinta contro la Juventus.

Be the first to comment on "Kalinic, clamoroso rifiuto ai milioni cinesi: ‘Sto bene alla Fiorentina’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*