L’amarezza di Buffon dopo la sconfitta contro l’Argentina: ‘Nazionale da ricostruire’

Ecco le parole di Gigi Buffon al termine di Italia-Argentina persa malamente dagli azzurri nell’ultimo quarto d’ora.

Gigi Buffon continua ad essere il leader di una nazionale che anche ieri ha messo in mostra gli evidenti limiti di gioco e la carenza di uomini di personalità in mezzo al campo. La sconfitta contro l’Argentina per 2-0 condita dall’ennesima prestazione incolore, rivela, ancora una volta, i limiti tecnici e tattici di una nazionale in evidente crisi di identità. A fine partita, Buffon, ha fatto i complimenti ai sudamericani per la qualità di gioco espressa e non ha nascosto i limiti di questa nazionale: ‘Bisogna fare i complimenti all’Argentina – ha dichiarato alla stampa argentina – ha fatto una grande partita. Poteva finire in parità, 0-0, 1-1 o 2-2, ma loro sono riusciti a fare gol. L’Italia è in una fase di ricostruzione dopo l’esclusione dal Mondiale. È un momento storico molto particolare, ma in un’altra epoca questa sarebbe stata una semifinale o una finale mondiale. L’Argentina ha grandi potenzialità, grandi giocatori davanti ed è molto forte dietro. È candidata a vincere il Mondiale insieme a Brasile, Germania e Spagna’.

Buffon ha poi parlato di Dybala e Higuain: ‘Siamo felici di avere Paulo alla Juve, è un giocatore pazzesco e andrà senza dubbio al Mondiale. Higuain? Sono molto contento del suo momento: è un campione e il suo ritorno in nazionale è meritatissimo’.

Be the first to comment on "L’amarezza di Buffon dopo la sconfitta contro l’Argentina: ‘Nazionale da ricostruire’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*