Le probabili formazioni di Milan – Fiorentina

Milan

Pur se reduci da una stagione fin qui poco brillante, saranno Milan e Fiorentina a dar vita al match di cartello della venticinquesima giornata del campionato italiano di Serie A. Rossoneri e Viola, rispettivamente settimi e ottavi in classifica e separati da un solo punto, si affrontano nella speranza di rimpolpare le proprie ambizioni, per non perdere definitivamente il treno per l’ Europa League. Andiamo dunque a vedere come i rispettivi allenatori decideranno di schierare le due squadre.

I problemi di formazione maggiore, senza ombra di dubbio, li ha Vincenzo Montella. Il tecnico del Milan recupera sì qualche pedina importante in vista del big match, e tuttavia dovrà ancora una volta far fronte a numerose assenze. Via, così, al consueto 4-3-3: dinanzi al portiere Donnarumma, sulla linea difensiva torna Paletta dopo il turno di squalifica, mentre Romagnoli sarà ancora out. Sulla destra troviamo il capitano Abate, mentre Vangioni agirà sulla sinistra: al centro, confermato Gustavo Gomez. Nel trio di centrocampo il sempre più titolarissimo Pasalic dovrebbe ricevere una maglia da titolare insieme a Kucka e a Sosa. Nel tridente offensivo, infine, ritroviamo dal primo minuto Carlos Bacca, coadiuvato dalle ali Suso e Deulofeu.

Proviamo a vedere come risponde la Fiorentina. Sousa può vantare quasi tutti gli effettivi, con un’unica assenza molto pesante: Bernardeschi è infatti squalificato, e sarà costretto a saltare il Milan. Largo, comunque, al 3-4-2-1. Fra i pali ecco Tatarusanu, mentre nella linea difensiva troviamo Tomovic, Gonzalo Rodriguez e Astori. Sulla corsia di destra ci sarà il solito Chiesa, mentre sulla sinistra spazio a Olivera. La cerniera di centrocampo sarà invece composta da Vecino e da Badelj. I dubbi maggiori, dunque, riguardano il reparto avanzato: dietro all’unica punta Kalinic, infatti, ci sarà sicuramente Borja Valero, mentre il buco lasciato da Bernardeschi dovrebbe venire occupato da Ilicic o, in alternativa, da Riccardo Saponara, pronto ad un esordio con la casacca viola.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*