Liechtenstein-Italia 0-4: doppietta di Belotti ma potrebbe non bastare

Ecco il commento sulla trasferta vincente della nazionale azzurra in Liechtenstein nelle qualificazioni ai mondiali.

Liechtenstein-Italia si conclude con il successo degli azzurri per 4-0, una vittoria annunciata ma che si attendeva molto più cospicua dopo un primo tempo davvero entusiasmante. Gli azzurri calano il poker nella prima frazione ma calano alla distanza nella ripresa, andando in bianco e perdendo ulteriore terreno dalla Spagna nel computo della differenza reti. Gli spagnoli rifilarono otto reti al Liechtenstein in casa e dopo il successo di ieri per 4-0 sulla Macedonia, adesso volano in classifica sul piano della differenza reti consolidando il primo posto in classifica.

Azzurri che partono forte e si trovano già sull’illusorio 4-0 alla fine del primo tempo. Le reti portano la firma di Belotti (che realizza una doppietta) Immobile e Candreva. Il modesto Liechtenstein sta a guardare e rischia un passivo ancora più pesante. Oltre le 4 reti, gli uomini di Ventura sprecano almeno altre 4 palle gol davvero propizie, graziando a più riprese Jehle e peccando di mira sotto porta.

Errori ancora più frequenti nella ripresa, dove gli azzurri vanno in bianco non riuscendo più a bucare la porta avversaria. Ci provano ancora Immobile e Belotti ma la porta sembra davvero stregata. Neanche l’innesto di Zaza nella ripresa riesce a mutare il quadro della situazione. Gli azzurri sparano a salve e graziano ancora una volta Jehle in almeno altre quattro circostanze, rimanendo a bocca asciuta e facendo inviperire Ventura.

La scarsa mira e la troppa sufficienza negli ultimi venti metri, non consentono all’Italia di uscire da Vaduz con un bottino più rassicurante. Gli azzurri rimangono al secondo posto nel girone per effetto della differenza reti, adesso nettamente appannaggio della Spagna. La prossima sfida sarà a marzo e vedrà gli azzurri impegnati in casa contro l’Albania.

 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*