Lippi smentisce Tavecchio: ‘Non scelsi io Ventura’

Lippi

Lippi risponde per le rime alle parole di Tavecchio sulla scelta di Ventura come tecnico della nazionale dopo l’addio di Conte.

Marcello Lippi, ha smentito categoricamente Carlo Tavecchio in merito alla presunta scelta di Ventura. In conferenza stampa, il presidente uscente della Figc aveva chiaramente indicato in Lippi il ‘responsabile’ della scelta del tecnico genovese come successore di Conte. ‘Sono rientrato dalla Cina per due giorni – ha dichiarato Lippi a Sky Sport – avevo altre cose a cui pensare. Non si fa altro che parlare di Lippi. Mi sembra che Tavecchio non abbia un’ottima memoria. Quello che ha detto Malagò è vero eccetto una cosa, che io ho scelto l’allenatore. Io sono andato a cena da Malagò insieme con Tavecchio e mi è stata offerta la possibilità di diventare supervisore tecnico di tutte le nazionali, anzi Tavecchio diceva che sarebbe stato meglio che mi fossi occupato della nazionaele Under 21 in giù, ma poi ci siamo accordati sul fatto che diventassi il direttore tecnico di tutte le nazionali. Poi io informalmente ho parlato con tre persone: con Ventura, con Montella e con Gasperini, poi con nessun altro. Poi sono andato da Tavecchio ed ho dato le mie impressioni, pregi e difetti di ognuno. Tavecchio mi ha detto: ‘allora chi scegliamo?’ ed io gli ho risposto ‘l’allenatore lo sceglie il presidente’. Solo a quel punto ha detto ‘penso che la soluzione migliore sia Ventura per esperienza. Così abbiamo fatto un pre-contratto con la Figc e abbiamo detto, parliamo con Ventura e facciamo le presentazioni del ct e del direttore tecnico’.

Adesso scegliere un nuovo ct, secondo Lippi è ‘l’ultima cosa da prendere. C’è da riorganizzare una Federazione. Ancelotti ha meno consigli di altri, è un allenatore di livello mondiale’.

Be the first to comment on "Lippi smentisce Tavecchio: ‘Non scelsi io Ventura’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*