L’ombra di Collina sul futuro della Figc: ma Tavecchio resiste

Pierluigi Collina sarebbe il candidato autorevole per sostituire il presidente Tavecchio alla guida della Figc e rilanciare la nazionale.

Pierluigi Collina è tra i papabili per sostituire Carlo Tavecchio alla guida della Federazione Italia Giuoco Calcio. Dopo la smentita fatta dal presidente del Coni Malagò, sulla possibilità di un commissariamento della Federazione, la palla passa in mano al Presidente Tavecchio. Re Carlo dovrà assumersi le sue responsabilità e metterci la faccia, ma pare, che abbia scelto di voler sfidare l’opinione pubblica e il mondo della politica, decidendo di proseguire il mandato come nulla fosse accaduto.

Damiano Tommasi, dopo aver appreso le intenzioni del presidente, di voler mantenere la poltrona, si è alzato ed è uscito. Soltanto qualora il numero uno, domani, decidesse di dimettersi, si potrebbe pensare ad un cambio di poltrona. Secondo ‘Premium Sport’, le candidature più consistenti cadrebbero su Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, ed a sorpresa, la candidatura dell’ex arbitro emiliano Pierluigi Collina, nome che di ora in ora, sembrerebbe prendere consistenza e sostegno dagli addetti ai lavori. Intanto a pagare è stato soltanto l’ex ct, Gian Piero Ventura, esonerato ufficialmente nel pomeriggio di ieri con  una semplice telefonata. Il tecnico genovese percepirà comunque gli 800 mila euro previsti dal contratto che lo lega ancora alla Figc.

Be the first to comment on "L’ombra di Collina sul futuro della Figc: ma Tavecchio resiste"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*