Lotito medita un grave provvedimento dopo l’arbitraggio di Giacomelli

Claudio Lotito, alla fine di Lazio-Torino ha tuonato contro arbitro e Lega per alcune decisioni arbitrali discutibili.

Claudio Lotito non le ha mandate a dire, dopo l’arbitraggio di Giacomelli al termine della sfida Lazio-Torino e starebbe meditando azioni clamorose contro la Lega Calcio per far valere le proprie ragioni. Secondo quanto dichiarato dal giornalista Mediaset, Pietro Pinelli, Lotito starebbe meditando di abbandonare il campionato di Serie A. Una reazione furiosa, consumata a caldo dopo il torto subito in campo.

Pietro Pinelli ha anche precisato che il presidente Lotito ‘sta maturando l’idea di ritirare la squadra dal torneo’. E’ forte, dopo i clamorosi errori arbitrali nei match contro Torino e Fiorentina, il sospetto che la sua società sia accerchiata e danneggiata dalle vicende di politica calcistica e che ci sia un piano mirato per frenare la squadra biancoceleste, autrice di un avvio di stagione davvero positivo.

Insomma il sospetto di Lotito è quello che sia stato ordito un complotto contro la Lazio per allontanare il club capitolino dalla zona Champions della classifica.
In particolar modo la Lazio si è inviperita per la decisione di Giacomelli di espellere solo Immobile dopo un contatto con Iago Falquè e la consultazione del Var.

Be the first to comment on "Lotito medita un grave provvedimento dopo l’arbitraggio di Giacomelli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*