Marchisio ci crede, triplete Juve è possibile

Marchisio Juventus

Così parlò Claudio Marchisio, principino in forza alla Juventus. Il centrocampista bianconero, reduce di una stagione vissuta fin qui all’ombra dei compagni Khedira e Pjanic, intervistato recentemente da Sky e Mediaset ha mostrato grande convinzione nei propri mezzi. D’altronde, benché non abbia presenziato alla vittoriosa campagna spagnola, che ha visto la Vecchia Signora spazzare via il fortissimo Barcellona, Marchisio sarà presumibilmente uno dei grandi protagonisti della Juventus per questa cavalcata finale: nella sfida di andata delle semifinali di Champions League quasi certamente giocherà, a causa della squalifica di Khedira. E stessa cosa, probabilmente, accadrà anche in Coppa Italia, dove Madama giocherà la finale contro la Lazio: e, per allora, sarà assente Miralem Pjanic, anch’egli per squalifica.

Marchisio allora non si nasconde dietro la diplomazia, ma anzi lancia la sua Juve per le parti conclusive di questa stagione. “Al di là delle prestazioni è lo stesso avversario che ha un’idea diversa quando incontra la Juventus, rispetto a tre anni fa. Tornare a vincere in Italia ci ha restituito fiducia nei nostri mezzi, e man mano la cosa si è tradotta anche in Europa. Per quanto riguarda il triplete, arrivati a questo punto della stagione è un obbligo crederci: siamo in semifinale di Champions League, in campionato abbiamo otto punti di vantaggio sulla seconda in classifica, e abbiamo anche la finale di Coppa Italia. Dobbiamo essere convinti.”

E proprio lo scudetto in effetti è ancora più vicino, a maggior ragione dopo la vittoria che la Juventus ha firmato contro il Genoa pochi giorni fa, con un sonoro 4 – 0. “Se dovessimo vincere il sesto campionato di fila, sarebbe importante quanto il primo. Questo perché era da tanto tempo che qui non si vinceva qualcosa, e dopo una simile astinenza conquistarne sei di fila sarebbe una cosa a dir poco incredibile.”

Ad ogni modo, tempo al tempo. Prima della sfida nelle semifinali di Champions contro il Monaco, per il quale Marchisio nutre un “grande rispetto”, bisogna prima pensare all’Atalanta. “I bergamaschi stanno facendo un campionato incredibile, stanno bene, ma anche noi stiamo bene e vogliamo batterli per raggiungere il traguardo il prima possibile.”

Leave a comment

Your email address will not be published.


*