Milan, Ancelotti dice no: ‘Riposerò ancora per altri 10 mesi…’

Ecco cosa ha risposto ai cronisti Carlo Ancelotti nel corso della sua partecipazione all’impegno con l’Ong, Assist for Peace a Gerusalemme.

Carlo Ancelotti, accostato in questi giorni alla panchina del Milan per la successione a Vincenzo Montella, ha smentito categoricamente ogni illazione sul proprio futuro nel corso di un incontro con i giornalisti a Gerusalemme, dove si trova su invito della Ong ‘Assist for peace‘.

A chi gli chiedeva lumi sul proprio futuro immediato, Ancelotti ha risposto in modo lapidario: ‘Per i prossimi 10 mesi riposerò, quindi niente altre squadre’. Dopo l’esonero dal Bayern Monaco, il tecnico emiliano ha preferito non parlare più della sua esperienza al club bavarese, conclusasi con un addio prematuro e burrascoso. ‘Sono molto lieto di essere qui. Un impegno che volevo assolutamente mantenere. I bimbi sono il nostro futuro’ ha dichiarato Ancelotti, glissando sulle questioni che riguardano l’aspetto professionale.

E’ chiaro che Ancelotti rimane il candidato numero uno per la panchina rossonera nella prossima stagione. E’ possibile che da Via Aldo Rossi si decida di proseguire ad oltranza con Montella fino a fine stagione, qualunque siano i risultati, per poi programmare il futuro con il tecnico emiliano in sella. Per convincerlo, il Milan dovrà proporgli un ingaggio molto vicino ai 7,5 milioni a stagione che il Bayern gli dovrà versare per i prossimi due anni.

Be the first to comment on "Milan, Ancelotti dice no: ‘Riposerò ancora per altri 10 mesi…’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*