Nuovo Milan, dopo il closing Silvio Berlusconi rimarrà presidente

L’attuale presidente Berlusconi non verrà definitivamente accantonato dopo il closing che attribuirà a Sino Europe la maggior parte delle quote societarie.

Berlusconi non lascerà definitivamente il club rossonero. Manca davvero poco al tanto atteso closing che porterà la quasi totalità delle quote societarie del Milan nelle mani della cordata cinese. Quello che appare ormai certo è che l’attuale presidente, Silvio Berlusconi, non abbandonerà del tutto la scena. Con ogni probabilità si vedrà assegnata una carica importante in seno alla società rossonera.

Secondo quanto riferisce il sito Ansa, è molto probabile che la cordata cinese capeggiata da Sino-Europe Sports conferirà al Cavaliere la carica di presidente onorario. Quello che sta invece emergendo con chiarezza è che la cordata cinese darà il benservito all’attuale a.d del Milan, Adriano Galliani, che probabilmente cercherà di mettere le proprie competenze a disposizione di qualche altro club, italiano o straniero.

Barbara Berlusconi esclusa dai progetti del nuovo Milan

Anche per Barbara Berlusconi l’avventura come dirigente del Milan sembra ormai destinata al capolinea. Insomma solo Silvio Berlusconi rimarrà il gancio tra il vecchio e il nuovo Milan, il cui asset dirigenziale verrà totalmente rinnovato, con Fassone che verrà confermato nel ruolo di direttore sportivo. Intanto l’attuale società si gode l’ottimo momento del club rossonero in campionato. Il Milan occupa stabilmente un piazzamento da Champions in campionato, disputando una stagione di gran lunga superiore a quelle recenti. Il Diavolo vuole tornare a recitare un ruolo da protagonista nel calcio che conta.

Be the first to comment on "Nuovo Milan, dopo il closing Silvio Berlusconi rimarrà presidente"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*