Milan di rigore, Juventus sconfitta in Supercoppa

Donnarumma Milan

Una delle migliori edizioni della Supercoppa Italiana degli ultimi anni, consegna ai rossoneri del Milan un titolo meritato. Eppure, inizia benissimo la partita della Juventus in quel di Doha. I bianconeri, assolutamente straripanti nei primi 20 minuti del match, dominano in lungo e in largo, soprattutto grazie a un pressing estremamente asfissiante portato da Mandzukic e, soprattutto, da Sturaro. Per il Milan, in questa fase, assolutamente inefficaci gli esterni, soprattutto a causa della prova di Alex Sandro, dominante sulla corsia di sinistra.

Il risultato cambia al 18°: allorché, dopo alcune belle parate di Donnarumma, Chiellini approfitta di un buon calcio d’angolo, girando con un sinistro al volo il pallone alle spalle dell’incolpevole portiere del Milan. Pare essere il preludio per un pomeriggio a tinte bianconere, ma l’infortunio di Alex Sandro modifica quasi totalmente l’inerzia del match. L’ingresso in campo di Evra permette a Suso di sfondare ripetutamente la fascia destra, e proprio da lì proviene il gol del pareggio: cross al centro, Bonaventura anticipa Lichtsteiner e il pallone termina alle spalle di Buffon. Una marcatura in tutto e per tutto simile, peraltro, a quella realizzata da Belotti nel corso dell’ultimo derby della Mole.

La partita a questo punto si accende, mentre la Juventus via via perde sempre più lucidità. Romagnoli sfiora il clamoroso gol del vantaggio colpendo una incredibile traversa con un bel colpo di testa, mentre Buffon si supera su Bacca. Anche Donnarumma si esprime in alcune belle parate, per un secondo tempo che vede comunque il Milan crescere sempre di più. Dybala rileva uno spento Pjanic, mentre Sturaro, fermatosi per un infortunio, è costretto a uscire lasciando spazio a Lemina.

L’uscita di Sturaro, fra i migliori in campo fino a quel momento, indirizza di fatto l’inerzia della partita verso i rossoneri, sempre più pericolosi e aggressivi. Giunti ai tempi supplementari, non arriva nessuna marcatura, trascinando il match ai calci di rigore. La Juve inizia nuovamente bene la lotteria dei tiri dal dischetto, con il gol di Marchisio e la parata di Buffon su Lapadula (subentrato a Bacca). Poi, affonda nuovamente: decisivi gli errori di Mandzukic (traversa) e Dybala (parata). Il rigore decisivo, che consegna la Supercoppa Italiana al Milan, viene segnato da Pasalic.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*