Mondiali 2018, qualificazioni al via per l’ Italia

Ci siamo: tra poche ore inizierà ufficialmente il cammino dell’ Italia verso il Mondiale 2018, che si terrà in Russia. Gli Azzurri, reduci da due pessime rassegne iridate, con una eliminazione giunta direttamente alla fase a gironi, sono chiamati a riscattarsi già in queste qualificazioni. L’impresa, però, non sarà affatto semplice.

L’ Italia, infatti, nel gruppo G, ritrova un avversario particolarmente ostico come la Spagna, sconfitta neanche due mesi fa negli ottavi di finale di Euro 2016. Anche la Spagna, reduce da un Mondiale e da un Europeo particolarmente deludenti, vuole ripristinare la perduta egemonia e risollevarsi sul tetto del mondo.

Le altre avversarie del girone appaiono molto più modeste e decisamente più semplici da affrontare, ma non per questo vanno sottovalutate: un occhio di riguardo lo merita senz’altro l’ Albania, mentre l’ Italia non dovrebbe avere troppe difficoltà contro Macedonia, Lichtenstein e Israele.

E proprio Israele sarà il primo avversario che si parerà dinanzi agli Azzurri sul cammino che porta in Russia. Per gli uomini di Ventura, reduci dalla sconfitta per 3-1 in amichevole contro la Francia, rappresenta già una chiamata importante. Ad Haifa, nello Stadio Sammy Ofer, sarà molto importante trovare una vittoria convincente, visto che la seconda partita del gruppo G, che si terrà il 6 ottobre allo Juventus Stadium, vedrà l’ Italia già impegnata nel big match contro l’ostica Spagna. Non va dimenticato, a proposito, che solo la prima classificata del gruppo otterrà il pass per Russia 2016: la seconda, invece, dovrà affrontare i play-off.

Ma procediamo un passo alla volta. Contro Israele, una buona notizia e una cattiva: rientrerà Bonucci, assente durante l’amichevole contro la Francia per assistere il figlio malato. Non ci sarà, invece, De Rossi: il centrocampista della Roma ha dovuto alzare bandiera bianca per un brutto colpo rimediato dai transalpini.

Per il resto, sarà interessante capire quali saranno le scelte di Ventura: dietro, dovrebbe essere confermatissimo il muro bianconero rappresentato da Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini, mentre a centrocampo pare quasi scontata la presenza di Verratti. Anche Candreva e Parolo dovrebbero essere della partita, insieme a Bonaventura e Florenzi (ma anche De Sciglio ha le sue opportunità). Il tandem d’attacco rimane quello che ci ha fatto sognare agli Europei: Pellè – Eder.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*