Napoli, analisi del calciomercato 2019-2020

Napoli Callejon

Proseguiamo la nostra analisi circa i movimenti che hanno caratterizzato il calciomercato estivo delle maggiori squadre della Serie A. Oggi è il turno del Napoli, uno dei club emersi maggiormente come protagonisti, visti anche gli innesti molto importanti di De Laurentiis.

Napoli CallejonACQUISTI: Di Lorenzo (D, Empoli), Manolas (D, Roma), Tonelli (D, Sampdoria), Elmas (C, Fenerbahce), Ciciretti (A, Ascoli), Lozano (A, PSV Eindhoven), Llorente (A, Tottenham).

CESSIONI: Albiol (D, Villarreal), Chiriches (D, Sassuolo), Diawara (C, Roma), Rog (C, Cagliari), Ounas (A, Nizza), Verdi (A, Torino), Vinicius (A, Benfica).

COMMENTO TECNICO: Il Napoli si è mosso certamente in maniera molto intelligente, puntellando la rosa lì dov’era necessario intervenire e concedendosi anche dei lussi che, negli anni passati, De Laurentiis aveva talvolta evitato rallentando anche il processo di crescita della squadra. Manolas arriva a sostituire Albiol, ringiovanendo un pacchetto difensivo che però, nelle prime due giornate, ha un po’ sofferto. Bene anche l’arrivo di Di Lorenzo sulla fascia, cui però non è corrisposta la cessione di Hysaj o di Malcuit: Ancelotti dovrà essere bravo a gestire l’affollamento a destra. Il vero colpo è però quello di Lozano, giocatore di incredibili potenzialità per il quale è stata vinta la concorrenza di diversi club: sarà tuttavia necessario riuscire a trovargli la giusta collocazione esaltando le sue qualità. Non male, infine, l’arrivo di Llorente a parametro zero, che risolve il problema dell’assenza di una classica punta pesante ed esperta, utile nelle partite più complicate. VOTO: 7,5.

COSA MANCA: L’impressione è che per alcuni ruoli i ricambi non siano all’altezza: se individualmente Manolas e Koulibaly sono due grandi difensori, Maksimovic e Tonelli sembrano riserve non molto affidabili. A centrocampo la coperta è un po’ corta, dopo gli addii di Rog e di Diawara: bisognerà pretendere gli straordinari dai titolari. Deboluccia la fascia sinistra: Ghoulam non sembra più in grado di garantire le prestazioni precedenti all’infortunio, e Mario Rui già in passato ha palesato delle lacune non trascurabili. Il Napoli, forse, avrebbe necessitato di un terzino di un altro livello. Infine, il punto più importante: il mancato arrivo di un giocatore di classe mondiale, su tutti gli inseguitissimi James Rodriguez e Icardi, sfumati entrambi.

LA STELLA: Hirving Lozano è il fiore all’occhiello di questa campagna acquisti, nonché la spesa più onerosa della storia del club: dev’essere per forza lui il giocatore su cui puntare. A caccia della definitiva consacrazione, il messicano potrebbe diventare il nuovo leader del Napoli.

OGGI GIOCHEREBBE COSÌ (4-4-2): Meret; DI LORENZO, MANOLAS, Koulibaly, Mario Rui (Ghoulam); LOZANO (Callejon), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens (Milik), Insigne. Allenatore: Ancelotti.

Be the first to comment on "Napoli, analisi del calciomercato 2019-2020"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*