Napoli, è caos abbonati: vietato l’accesso al San Paolo a chi ha fatto causa alla società

Una singolare clausola apposta dal Calcio Napoli, ha determinato il respingimento di tantissimi tifosi abbonati ai tornelli, determinando il caos.

Napoli-Benevento, la sfida terminata con un punteggio tennistico a favore dei partenopei, ha lasciato strascichi polemici nei rapporti tra una parte della tifoseria azzurra e la società azzurra. Pare che, secondo quanto riportato dal sito Calcionapoli24, molti tifosi siano stati respinti ai tornelli dopo aver esibito la tessera di abbonamento per una presunta violazione di una clausola contrattuale.

Secondo la clausola apposta dalla società azzurra al momento della sottoscrizione dell’abbonamento, è vietato l’accesso allo stadio a coloro che sono in procinto di agire legalmente nei confronti della società. Il Calcio Napoli ha voluto cosi ‘punire’ i sottoscrittori di una class action nei confronti dello stesso club e mirata ad ottenere un risarcimento per disguidi patiti la scorsa stagione. Per effetto del consenso manifestato alla class action, il Napoli si è riservato il diritto di opporsi all’ingresso del tifoso allo stadio.

E cosi diversi abbonati ai distinti e alla tribuna Posillipo sono dovuti tornare a casa. Adesso, per loro, l’unica cosa che resta da fare è quella di ottenere un rimborso dell’abbonamento sottoscritto, poiché ormai inseriti in una black list che li esclude definitivamente dalla possibilità di accedere al San Paolo. Va ricordato, fra l’altro, che il Napoli è una delle squadre con minor numero di abbonati in serie A a causa dell’elevato costo della tessera e di uno stadio privo di servizi e in condizioni fatiscenti.

Be the first to comment on "Napoli, è caos abbonati: vietato l’accesso al San Paolo a chi ha fatto causa alla società"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*