Il Napoli corre ai ripari con Simone Zaza?

Zaza

Il momento che sta vivendo il Napoli, certamente, non è molto brillante. I partenopei, infatti, al netto di ambizioni da titolo, dopo 12 giornate di campionato stanno rendendo molto meno rispetto alle aspettative. Gli uomini di Sarri, infatti, complici diversi risultati negativi, si ritrovano appena sesti in classifica, con 21 punti conquistati su 36 disponibili. Gli azzurri sono stati superati, oltre che dal terzetto che guida il torneo (Juventus, Roma e Milan), persino da Lazio e Atalanta. E alle basi di una tale delusione, vi è anche un mercato probabilmente non adeguato nel reparto offensivo. L’addio di Higuain, approdato ai rivali della Juventus, è stato colmato solo parzialmente dall’acquisto del polacco Milik: infortunatosi quest’ultimo, nella faretra del Napoli è rimasto il solo Gabbiadini, che però ha sprecato le chance finora concessegli. Ecco perché De Laurentiis starebbe pensando di tornare sul mercato, e la strada principale porterebbe a Simone Zaza.

Zaza, nella scorsa estate, ha lasciato la corte della Vecchia Signora per emigrare in Inghilterra, al West Ham, ove tuttavia finora ha fortemente deluso le aspettative. L’attaccante lucano, infatti, ha collezionato pochissime presenze e ancor meno marcature: il bottino alla voce “gol realizzati”, infatti, è ancora a zero.

Arrivare all’ex punta del Sassuolo, in questa ottica, non dovrebbe poi essere tanto difficoltoso. E Zaza, in questo senso, rappresenterebbe una scelta quasi paradossale, in quanto, nella scorsa stagione, proprio un suo gol al Napoli consegnò alla Juventus il primo posto in classifica.

Con Milik forzatamente fuori per infortunio, e Gabbiadini sostanzialmente bocciato, Zaza troverebbe così una maglia da titolare nel centro dell’attacco partenopeo. Permettendo a Sarri, così, di mantenere un 4-3-3 capace di offrirgli maggiori garanzie. Rimangono tuttavia le perplessità, soprattutto da parte dei tifosi campani: Zaza, che in questo primo scorcio di stagione ha fortemente deluso al West Ham, e che è reduce da una stagione, quella scorsa (alla Juventus appunto), fondamentalmente da riserva, è il nome giusto per risollevare l’attacco del Napoli?

Solo supposizioni per ora, comunque: presto ne sapremo di più.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*