Napoli ok ma col brivido: 2 – 1 al Brescia

Napoli Callejon

Nemmeno il ritorno al gol in Serie A di Mario Balotelli, a ben 1468 giorni dall’ultima volta (era il 22 settembre 2015, nella sfida tra Milan e Udinese), ha potuto impedire la vittoria di un Napoli che prova così a rilanciare le proprie ambizioni. I partenopei riscattano la brutta sconfitta incassata dal Cagliari nella scorsa giornata, piegando per 2 – 1 un Brescia che però, fino a questo momento, è riuscito a far soffrire tutte le big che ha incontrato. Una risposta fondamentale in chiave Scudetto ai successi firmati nella giornata di sabato dalla Juventus e dall’ Inter, pur se non è mancata una certa sofferenza.

Napoli CallejonLa sfida del San Paolo è stata caratterizzata nel primo tempo da uno strapotere del Napoli. Gli uomini di Ancelotti giocano praticamente a una porta, e al duplice fischio si ritrovano avanti di due reti: la prima viene firmata dal solito Mertens, mentre il raddoppio porta il nome di Manolas. Il difensore greco aveva segnato anche un altro gol, viziato però da un tocco di mano sanzionato con un giallo con l’ausilio del VAR. L’uscita del centrale ellenico, unita alla squalifica di Koulibaly e al brutto infortunio di Maksimovic (uscito in barella), toglie certezze alla retroguardia del Napoli nel secondo tempo. Nasce così il gol di Balotelli, ma la rimonta per il Brescia non si concretizza.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*