Napoli, Sarri e De Laurentiis ai ferri corti: il patron studia il piano per arrivare ad Ancelotti

Il Napoli potrebbe perdere Maurizio Sarri la prossima stagione, ma potrebbe consolarsi con l’arrivo di un grande nome.

Il nome di Maurizio Sarri è ormai costantemente presente sui tabloid inglesi. Si rincorrono in Inghiterra le voci di un possibile accordo tra il Chelsea e l’allenatore toscano, candidato numero uno alla sostituzione di Conte sulla panchina dei Blues. Si sarebbe attivato anche l’intermediario Fali Ramadani per concludere l’affare anche se il Chelsea per poter mettere le mani sul contratto di Sarri dovrà versare gli otto milioni di clausola rescissoria.

Sarri ha un contratto fino al 2020 e la clausola valida fino al 31 Maggio che alimenta le incertezze nella programmazione della prossima stagione. De Laurentiis non vuole sbilanciarsi oltre l’offerta di ingaggio da 3 milioni più bonus mentre il tecnico toscano vorrebbe un ingaggio da 4 milioni a stagione e non sarebbe affatto attratto dalle prospettive di mercato del Napoli, dopo l’addio di Reina, punto di riferimento nella gestione dello spogliatoio. Vorrebbe un budget di almeno 40 milioni di euro da investire per rafforzare la rosa oltre alla conferma dei top player, Jorginho compreso, che piace molto in Premier League. Intanto si vocifera di un presunto piano B di De Laurentiis che avrebbe messo nel mirino Carlo Ancelotti in caso di partenza di Sarri. Un’ipotesi caldeggiata da Tuttosport nell’edizione odierna.

Be the first to comment on "Napoli, Sarri e De Laurentiis ai ferri corti: il patron studia il piano per arrivare ad Ancelotti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*