Olimpiadi di Rio, disastro Brasile: Neymar fischiato

Neymar

La Nazionale di calcio del Brasile non è mai riuscita a conquistare una medaglia d’oro ad un torneo olimpico. Una sorta di maledizione per una nazione che ha sempre vissuto di calcio, che il calcio l’ha sempre respirato, tanto da laurearsi per ben cinque volte Campione del Mondo. Una maledizione che, clamorosamente, potrebbe non cambiare neppure quest’anno, nonostante proprio il Brasile ospiti i Giochi Olimpici. La Nazionale Verdeoro, infatti, ha collezionato fin qui due prestazioni assolutamente incolori, terminate in due scialbi pareggi per 0-0: e, manco a dirlo, sul banco degli imputati è finito Neymar.

Neymar, stella del Barcellona, è stato infatti convocato dal CT Rogerio Micale per guidare quella che, agli occhi di tutti, pareva la nazionale di gran lunga più forte, almeno sulla carta, del torneo calcistico di Rio 2016. Già, sulla carta: la realtà, infatti, ha detto delle cose ben diverse.

Infatti, la Seleçao, guidata appunto da Neymar e dai baby fenomeni Gabigol, Gabriel Jesus e dal laziale Felipe Anderson, ha fin qui deluso enormemente, tradendo le aspettative. Al primo pareggio contro il Sudafrica, infatti, in una gara raccontata dai più come una prova di presunzione da parte del Brasile, è seguito un clamoroso 0-0 contro l’ Iraq, sulla carta di gran lunga inferiore.

Una vera e propria batosta soprattutto per Neymar, che aveva saltato la Copa America (terminata mestamente ai gironi per i verdeoro) proprio per essere pronto e in forze per il torneo olimpico. Adesso, invece, il Brasile rischia persino di essere eliminato anzitempo. E di proseguire, così, l’infausta tradizione che l’ha visto sempre sconfitto nei Giochi Olimpici.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*