Pastore dice si all’Inter, decurtandosi l’ingaggio: colpo Lautaro Martinez, battuto il Real Madrid

calciomercato Inter

Il calciomercato Inter è ufficialmente decollato mercoledì, con le cessioni di Joao Mario e Gabigol e l’acquisto di Lautaro Martinez.

La svolta per Pastore all’Inter potrebbe essere arrivata mercoledì sera. Una svolta che riguarda non solo l’asso argentino ma anche il mercato in uscita della Beneamata che ha concluso le cessioni di Joao Mario al West Ham e di Gabigol al Santos.
I contatti tra la dirigenza nerazzurra e il manager di Pastore, Simonian, avrebbero ottenuto gli effetti sperati. Il contratto di Pastore scadrà a giugno 2019 ma la sua volontà è quella di dire addio al Psg già nel mese di gennaio. Per fare questo, è anche disposto alla decurtazione del proprio ingaggio da 10 milioni netti a stagione. L’argentino ha proposto una riduzione del 30% dell’ingaggio che verrà spalmato su un contratto più lungo che scadrà nel 2021.
Ottenuto il si di Pastore, adesso dovrà essere il Psg ad accettare di lasciar partire il giocatore con la formula del prestito. Dalla sua cessione, il club parigino vorrebbe incassare almeno 20 milioni mentre l’Inter è per adesso ferma alla richiesta del prestito oneroso rinviando a giugno la definizione del prezzo per il diritto di riscatto. L’Inter sarebbe anche disposta ad accollarsi un prestito con obbligo di riscatto nel giugno 2019.
Secondo le indiscrezioni dell’ultim’ora, l’Inter avrebbe messo le mani anche sul cartellino di Lautaro Martinez, attaccante argentino del Racing de Avellaneda, classe ’97. Avrebbe battuto la concorrenza agguerrita del Real Madrid. La speranza dei dirigenti dell’Inter è quella di averlo a disposizione già a gennaio, senza dover attendere giugno.

Be the first to comment on "Pastore dice si all’Inter, decurtandosi l’ingaggio: colpo Lautaro Martinez, battuto il Real Madrid"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*